"Peppa Pig: anarchica, mafiosa e massona"

Notizie Evengeliche copia e incolla un post di un blogger che mette ironicamente in guardia dai messaggi subliminali del cartone animato. Scoppia il caso: "Cambiate canale! Messaggi sbagliati!"

Un blogger, padre di un bambino di poco meno di due anni, nota la passione che i più piccoli hanno per Peppa Pig. Inizia a farsi delle domande e cerca di darsi delle risposte convincenti. Forse esasperato dal cartone animato decide di riderci su. Così scrive un post in cui la protagonista amata dai bambini viene definita ironicamente anarchica e mafiosa. Infine vengono ricercati tutti i legami tra la storia, i suoi personaggi e i simboli massonici, tanto da titolare l'articolo “Messaggi subliminali di Peppa Pig”.

“Quello che più inquieta è che Peppa Pig e il suo fratellino George amano rotolarsi nel fango. Certo, sono maiali! Ma qui c’è un altro messaggio subliminale. Far diventare i nostri piccoli degli anarco-insurrezionalisti, totalmente indifferenti all’autorità, instigando nelle loro giovani menti candide azioni proibite nel nostro vivere civile, quali appunto lo sporcarsi nelle pozzanghere di fango o l’emettere potenti e fragorosi rutti come fa papà Pig. L’obiettivo cospirazionista ormai appare chiaro”.

In più diffidare della perfida signora Coniglio: “Le storie del cartone sono un evidente sdoganamento della criminalità organizzata, con messaggi subliminali che approvano i peggiori sistemi di intimidazione. Fateci caso: in Peppa Pig non c’è attività, escluso nonno cane, che non detenga la Signora Coniglio".

Per non parlare dei messaggi bolscevichi che il cartone cerca di far passare: “Il messaggio è: siamo tutti uguali, un solo nucleo per ogni famiglia di animali, un solo negozio per tipo, nessuna concorrenza (sempre grazie alla Signora Coniglio). Una maestra e una scuola, segno che l’educazione non può essere pluralista, ma ben incardinata alla pedagogia dominante. C’è una sola rivista letta da tutte le donne (Ezza, alla faccia della libertà di informazione), un’auto uguale per tutti (manco fossimo nella Ddr con la Trabant). E come nella peggiore delle società dell’informazione c’è una sola tv (sarà la tv di Stato…)”.

Ma qualcosa viene frainteso: dopo la pubblicazione il sito Notizievangeliche riporta integralmente il post sulla sua pagina titolando "Cambiate canale, messaggi sbagliati di Peppa Pig!".

Roberto, autore del blog, viene a conoscenza di quello che è successo. Così decide di commentare il post del sito cristiano: “Ovviamente il mio intento era ironico, ma vederlo su un sito come Notizie evangeliche (che tra l’altro l’ha preso pari pari senza dirmi nulla, cambiando solo il titolo) può essere fuorviante visto che è totalmente fuori contesto. Comunque grazie a tutti per i commenti, sono ancora piegato in due dalle risate”.

Fonte: Notizievangeliche.com →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento