Un milione di nuovi poveri in Italia per colpa della crisi

I dati diffusi dalla Cgia di Mestre

La crisi ha provocato quasi un milione di poveri in più. I nuovi poveri, sostiene la Cgia di Mestre, sono 988mila, i disoccupati in più 1.247mila e i nuovi cassa integrati sono 421mila. Una situazione che ha provocato "gravi ripercussioni" anche per artigiani commercianti.

La causa, ha affermato la Cgia, è la crisi economica che, a partire dal 2007, ha aumentato a dismisura la povertà assoluta, i senza lavoro e i cassa integrati a zero ore. Con il risultato di "peggiorare le condizioni di vita delle fasce sociali più deboli del Paese e di provocare l'aumento della "spesa pubblica a sostegno di queste persone e la diminuzione dei consumi".

Tra il 2007 e l'anno in corso, proseguono gli artigiani di Mestre, i consumi reali delle famiglie italiane hanno registrato una flessione del 4,4%. Una contrazione che, chiaramente, ha avuto delle ripercussioni molto negative sui bilanci economici dei piccoli commercianti e degli artigiani.



Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti