Fuga d'amore dalla Francia sull'auto della nonna: due 14enni ritrovate in Calabria

Volevano raggiungere la Sicilia, ma avevano finito i soldi. Il viaggio è terminato dopo undici giorni e quasi duemila chilometri in un piccolo paese della Sila, che si è mobilitato per aiutarle

Ostacolate dalle loro famiglie, due 14enni innamorate hanno preso l'auto della nonna di una di loro e hanno guidato per quasi duemila chilometri da un paesino vicino Nizza in direzione della Sicilia. Sono state trovate dai carabinieri a Bianchi, in provincia di Cosenza, mentre dormivano in macchina infreddolite, dopo aver finito tutti i soldi, come racconta Repubblica.

Una fuga durata undici giorni, con una tappa a Roma, che le ha portato nel piccolo borgo di 1200 anime nel cuore della Sila. L'auto con targa straniera non è passata inosservata. I carabinieri le hanno avvicinate credendole turiste in difficoltà, ma hanno capito subito che c'era qualcosa di più.

Dopo i problemi iniziali di comunicazione, visto che le ragazze parlano solo francese e i militari non riuscivano a comunicare con loro in italiano, alla fine grazie alla moglie del sindaco che ha fatto da interprete la verità è venuta piano piano a galla. Inizialmente le due ragazze hanno raccontato di essere maggiorenni e di aver sbagliato strada, ma poco dopo hanno iniziato a confidarsi, raccontando tutta la loro storia.  

La moglie del sindaco le ha convinte a contattare i genitori, che sono partiti subito per venire a riprenderle.

Fonte: La Repubblica →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento