"Con il reddito universale diventiamo i primi nel mondo"

Il fondatore del M5s: "Io ti do un reddito e poi sei tu che scegli il lavoro, non il lavoro che sceglie te"

Beppe Grillo e Nicola Morra. ANSA / CIRO FUSCO

"Bisogna portare avanti il reddito universale. Mi piacerebbe che lo portassero avanti il Pd e le forze liberali, tutti. Se nasci, nasci con il reddito. Io ti do il reddito e poi tu scegli che lavoro fare". Dal palco dell'Arena Flegrea, in occasione della kermesse 'Italia 5 Stelle', Beppe Grillo rilancia il reddito per tutti.

"Creatività e reddito e diventiamo i primi nel mondo" ha affermato il comico genovese che prima del suo intervento sul palco è comparso in un video mascherato da Joker. "Quanti Leonardo Da Vinci ci sono in Italia, quanti Rubens ci sono che magari fanno disegni per automobili? Quanti Shakespeare lavorano magari per fare il marketing ad una banca, tiriamoli fuori. Migliaia di persone sono convinte di avere un posto di lavoro. Non hanno un posto di lavoro, hanno un posto di reddito e per il reddito sono costretti a fare qualsiasi cosa, no! Io ti do un reddito e poi sei tu che scegli il lavoro, non il lavoro che sceglie te".

Altro pallino del fondatore del M5s è quello di abbassare l'età per poter votare: "Se non condividete questa idea del voto ai sedicenni, ci sta proprio un bel vaffanculo a voi" ha affermato. "Se l'età media dei premi Nobel per la chimica o la fisica è 45 anni vuol dire che prendono il Nobel dopo 10 anni di studio e che hanno idee straordinarie già dai 18 e dai 20. Siamo l'unico Paese in cui per votare al Senato dobbiamo avere 25 anni, metà mondo è sotto i 24 anni e noi a dire che a 16 anni sono scemi, poi votano i genitori". 

Nel suo intervento Grillo ha anche difeso l'allenza con il Pd. "Non possiamo pensare di avere la stessa identità di 10 anni fa. Non è così, siamo diversi dentro". 

Fonte: NapoliToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento