Voli cancellati Ryanair, parla un ex pilota: "Hanno tirato troppo la corda"

Un pilota che ha lavorato per Ryanair racconta "tutta la verità" al quotidiano La Stampa. Tante le polemiche in tutta Europa dopo l'annunciata cancellazione di migliaia di voli nelle prossime settimane

Un pilota che ha lavorato per Ryanair racconta "tutta la verità" al quotidiano La Stampa. Tante le polemiche in tutta Europa dopo l'annunciata cancellazione di migliaia di voli nelle prossime settimane:  "La verità - dice il pilota, che ha chiesto comprensibilemnte di mantenere l'anonimato - è che il caos in cui si trova ora Ryanair è dovuto all’alto numero di licenziamenti dei piloti. Da inizio 2017 se ne sono andati in centinaia. Sono più di mille nell’ultimo anno e mezzo. Sono scappati per le pessime condizioni di lavoro". 

Qualche mese fa il giovane pilota ha trovato lavoro presso una compagnia che garantisce migliori condizioni: "Oltre alla fuga per cercare contratti migliori c’è chi è rimasto e ha fatto un ricatto all’azienda, chiedendo le ferie desiderate e minacciando altrimenti di andarsene. Molti sono andati in Norwegian, gli inglesi hanno scelto invece Jet2. I comandanti con più esperienza sono stati presi dalle compagnie aeree cinesi. Alcune sono basate in Europa e fanno contratti prestigiosi, anche da 30 mila euro al mese". 

"Chi lavora da autonomo - spiega - non ha ferie né la malattia e le tasse vengono pagate in Irlanda, non nel luogo in cui risiede il lavoratore. Questi dipendenti, come accadeva a me, vengono pagati in base a quanto volano e spesso vanno vicino al limite di 900 ore di volo all’anno. A queste cifre vanno però tolte le spese che gravano su ciascun pilota». 

Cioè?  
«Vengono scalati 5 euro per ora di volo per pagare i simulatori che servono per l’addestramento. E per andare a fare i corsi in programma due volte all’anno a Londra è necessario pagarsi l’albergo. In più ogni pilota è costretto a pagare il parcheggio dell’auto in aeroporto, la divisa, cibo e bevande a bordo. O ti porti l’acqua e un panino da casa oppure li compri sul volo come fanno i passeggeri. Se poi il catering è finito, allora stai senza. Stesso discorso per gli assistenti di volo, che guadagnano molto meno». 

Fonte: La Stampa →
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • fate un conto economico ragionato sui biglietti ryan come ricavi e un ipotetico ragionamento sui costi carburante compreso......ditemi se ryan puo volare...........

  • Volere è potere!!! Si possono tenere prezzi bassi, senza dover per forza lucrare sul personale. Un consiglio alla Ryanair, ovviamente.

    • magari sulla manutenzione degli aeromobili ? Se vuoi prezzi bassi o schiavizzi il personale oppure riduci la manutenzione .

      • inutile parlare agli ignoranti crcano di portarti al loro livello e poi ti battono per esperienza......tiziana e` una di questi

  • la prossima volta che volete volare a 1 euro di costo di biglietto (+ tasse ) .. pensateci.

    • visto che mi hai detto che dovrebbero legarmi e legnarmi e/o gettarmi n fondo ad un pozzo, come mai parli per interposta persona? mancanza di.....coraggio.....?

Più letti della settimana

  • Grande Fratello 2018

    Grande Fratello Vip 2018: cast, concorrenti e tutte le anticipazioni

  • Economia

    Pensioni, tra illusioni e realtà si va verso quota 100 "depotenziata": che cosa significa

  • Attualità

    Lunedì occhio al bonifico, 45 italiani diventeranno milionari

  • Tv

    Il dramma di Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Torna su
Today è in caricamento