"Affittare casa? Non c'entra il reddito: se sei straniero, nulla da fare”: la denuncia da Salerno

Decine di rifiuti da parte di privati e agenzie immobiliari ricevuti da due giovani, di cui uno con una grave patologia e con regolare pensione di invalidità e l’altro con contratto di lavoro

Due giovani africani – regolari in Italia, uno con regolare contratto di lavoro e l’altro con pensione di invalidità – non sono riusciti a trovare qualcuno disposto ad affittare un appartamento a Salerno.

La denuncia arriva da SalernoToday. “Ci spiace, preferiamo non avere a che fare con inquilini stranieri”, “No, non ci interessa il reddito: se sono stranieri nulla da fare”, “Spiacenti, ma la nostra agenzia ha proprietari di immobili esigenti: preferiamo non mostrarvi la casa che vi interessa”. Queste alcune delle risposte di privati e agenzie immobiliare ricevuti dai due giovani. Circa una trentina le porte chiuse in faccia ai due giovani.

"Perfettamente in grado di sostentere le spese per l'affitto e rispettosi del Paese dove sono approdati dopo una traversata della fortuna, i ragazzi, ad oggi, si trovano impossibilitati a sistemarsi in un'abitazione dignitosa, nonostante la grave patologia sofferta da uno dei due, a causa dell'evidente razzismo che aleggia in città", scrive SalernoToday.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non capiamo perché nessuno vuole affittarci la casa - denuncia uno dei protagonisti della vicenda - Se certifichiamo la possibilità di sostenere l'affitto e le bollette, perché non possiamo vivere in una casa dignitosa anche noi? Quale sarebbe la nostra colpa? È possibile che, senza neanche conoscerci, riceviamo secchi rifiuti da parte di agenzie e privati che ci giudicano solo in base al colore della pelle? Quali criteri di selezione vengono usati per accettare inquilini? Siamo delusi e in grave difficoltà".

Fonte: SalernoToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento