"Aiutateci a trovare Daniele Potenzoni": l'appello di Totti ai tifosi della Roma

Daniele venne perso di vista il 10 giugno nella metropolitana di Roma dagli operatori che lo accompagnavano: ora la Capitale si muove per le ricerche

La trasmissione "Chi l'ha visto?" segue questo caso sin dal primo giorno: Daniele non può essere scomparso nel nulla. 

"Questo ragazzo è di Milano e si è perso nella nostra città. Mi appello a tutti voi romanisti, aiutiamo la famiglia di Daniele a riportarlo a casa. Se lo incontrate per strada chiamate subito le forze dell'ordine. Non restiamo indifferenti, riportiamo a casa Daniele". Dopo l’incontro del Commissario Straordinario Tronca con i familiari, con questo messaggio del capitano della Roma Francesco Totti ai sostenitori della sua squadra la Capitale si è definitivamente “accorta” della scomparsa di Daniele Potenzoni, perso di vista il 10 giugno nella metropolitana dagli operatori che lo accompagnavano. 

Durante le prime decisive settimane delle ricerche, infatti, media e istituzioni locali non sembravano aver raccolto gli appelli che il padre di Daniele, Franco Potenzoni, aveva lanciato ripetutamente da “Chi l’ha visto?” insieme all’altro figlio Luca. Un elemento che forse ha contribuito a rendere inspiegabile il caso del 36enne sparito da mesi sotto gli occhi di tutti.

CHI E' DANIELE POTENZONI - Daniele Potenzoni, 36 anni, risiede con i genitori a Pantigliate (Milano). Mercoledì 10 giugno era a Roma per andare all'udienza di Papa Francesco con un suo gruppo, guidato da tre accompagnatori e un volontario. Arrivati alla stazione Termini, alle 9 sono saliti su un treno della linea “A” della metropolitana, ma siccome non c’era abbastanza posto gli accompagnatori hanno chiesto a tutti di scendere per prendere quello successivo. Ma lui è rimasto sul treno che è partito e, nonostante le ricerche alle stazioni e nelle zone circostanti, non è stato ancora trovato. Non possiede un cellulare.



Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)