In carcere arrivano le "stanze dell'amore"

Presentato un disegno di legge sulle relazioni affettive e familiari dei detenuti. Una questione di cui si parla poco, ma che renderebbe più umana la vita nelle carceri

Realizzare le "stanze dell'amore" in carcere, ovvero locali idonei dove i detenuti possano intrattenere rapporti affettivi senza controllo visivo. Ma non solo: permessi fino a 15 giorni ogni semestre e incontri all'aperto con i familiari in aree protette. Sono solo alcune delle novità proposte nel disegno di legge 1587 "Modifiche alla legge 26 luglio 1975, n. 354, e altre disposizioni in materia di relazioni affettive e familiari dei detenuti", presentato in Senato. L'obiettivo è semplice: "Rendere più umano il periodo di detenzione, affinché alla fine della pena, sia più facile il reinserimento nella famiglia e nella società".

Primo firmatario del ddl è il senatore Pd Sergio Lo Giudice: "Bisogna affrontare il dramma di una sessualità estirpata, di atti rubati di autoerotismo illegale - poiché in carcere sono atti osceni in luogo pubblico, di un'omosessualità oltraggiata dall'essere oggetto di costrizione, di un alto tasso di contagi da HIV perché i preservativi in carcere sono illegali, di un'astinenza che produce rotture di rapporti e di chi finisce una pena trovandosi completamente solo".

Fonte: RedattoreSociale.it →

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di franco
    franco

    Il parlamentare che ha presentato il disegno di legge si è ispirato al libro " dei delitti e della pena" di Cesare Beccaria che, a metà del 700, aprì un dibattito europeo sulle pene da infliggere ai detenuti. Beccaria asseriva che non è l'intensità della pena a redimere il detenuto (ha ragione il parlamentare) ma l'estensione della pena (certezza della pena) su cui ho dei dubbi.

  • Ma già adesso è così per i reati minori come aver vetrioleggiato l'ex compagno rendendolo cieco. L'autrice del nobile gesto, ospitata in comunità, è rimasta incinta di un altro ospite della struttura

  • Un poveraccio onesto , lavora sodo, arriva stanco a casa e non ha nemmeno la forza di "parlare" mentre uno che ruba ,va in galera, mantenuto dallo stato e in più gli portano la moglie o la compagna per fare all'amore? Ho capito bene? Scrivete: per "rendere più umano il periodo di detenzione?" Ma cercate di rendere più umano il lavoro di chi i soldi se li suda ! E qui mi fermo

  • questa è la solita legge del minchia, pannella forza di digiuni qualcosa ha mosso i democristi gli hanno dato una mano compreso il marrocco prima di andarsene

  • La stanza dell' amore... i carceri come Hotel ,ci faccio un pensierino magari riesco ad avere un oretta mio marito tutto per me senza sentire Maaa Baaa (figli)!

  • Certo cosi adesso gli permettiamo anche di portare la moglie per sfogarsi....cosi per il delinquente stare fuori o dentro non cambia nulla.....ma che @#?*%$ pensano a fare anziche farci uscire da questo macello

    • ma 'ddo li ti la coccia?

Più letti della settimana

  • Isola dei Famosi 2019

    Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Amici

    Il duro messaggio di Alessandro Casillo: "Cara Maria, ecco perché ho lasciato Amici"

  • Rassegna

    Bus di studenti incendiato, il ragazzino eroe: "Così mi sono liberato e ho chiamato i soccorsi"

  • Attualità

    Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 16 marzo 2019

Torna su
Today è in caricamento