Silvana, la pensionata più sfortunata d'Italia: l'Inps la dichiara morta, il Fisco la multa

Il sindacato Spi Cgil di Parma denuncia la situazione assurda: "Il caso della pensionata dichiarata morta dall'Inps e sanzionata dall'Agenzia delle entrate è emblematico di una burocrazia che va a testa bassa contro il buon senso"

ParmaToday racconta oggi la storia di Silvana Rivara, una pensionata di Sorbolo, nel Parmense, molto molto sfortunata.

L'Inps incredibilmente, senza alcuna ragione, l'ha dichiarata deceduta: non le ha quindi erogato la pensione, a cui aveva diritto, per 4 mesi.

Oltre al danno, arriva anche la beffa.

L'Agenzia delle Entrate che, evidentemente, non la considerava viva e vegeta, le ha inviato una multa salata da pagare per non aver dichiarato i modelli Cud, ovviamente a lei mai inviati dall'Ente.

Così la pensionata si è ritrovata ad essere considerata coma un evasore fiscale, dopo aver visto l'azzeramento della sua pensione per 4 mesi.

Il sindacato Spi Cgil di Parma denuncia la situazione assurda: "Il caso della pensionata dichiarata morta dall'Inps e sanzionata dall'Agenzia delle entrate è emblematico di una burocrazia che va a testa bassa contro il buon senso, e che tratta le persone come pratiche numeriche. Come Sindacato pensionati della Cgil esprimiamo totale solidarietà e sostegno alla signora Silvana Rivara. La Lega Spi Cgil di Sorbolo, che ha seguito la vicenda, attraverso il lavoro degli operatori fiscali del Caf, chiede e continuerà a chiedere all'Agenzia delle entrate di assumersi le proprie responsabilità, e di risolvere una tale ingiustizia. L’Inps, per errore, ha dichiarato morta la signora nel mese di settembre 2009. Una persona anziana, che aveva il sacrosanto diritto di percepire la sua pensione, si è trovata per quattro mesi senza nessuna fonte di reddito, perché dichiarata deceduta, senza alcun motivo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è trovata per questo a pagare gli interessi passivi sul suo conto corrente, perché aveva saldo negativo. Ha atteso molto tempo prima che l’Inps ripristinasse la sua situazione. L’Inps in qualità di unico sostituto d’imposta, nel ripristinare la pensione non ha fatto i conguagli che avrebbe dovuto fare. E qui succede l'incredibile: l’Agenzia delle entrate, infatti, per questo motivo ha sanzionato la signora per omessa dichiarazione dei modelli del Cud.

Fonte: ParmaToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento