Strage in famiglia: 14enne uccide padre, matrigna e tre fratelli

Il giovane ha sterminato tutta la famiglia a colpi d'arma da fuoco, poi ha chiamato la polizia. E' successo la scorsa notte a  Elkmont, in Alabama (Stati Uniti)

Foto di repertorio

Un ragazzino di 14 anni ha sterminato tutta la sua famiglia a colpi di pistola, per poi chiamare la polizia e confessare la strage. L'ultima tragedia causata dalle armi da fuoco negli Stati Uniti è avvenuta nella notte in un'abitazione di Elkmont, nella contea di Limestone, nel nord dell'Alabama

Autore del folle gesto un 14enne che, con la pistola che aveva in casa, ha fatto fuoco contro tutti e cinque i componenti della sua famiglia. 

Come confermato dalla Cnn, le vittime sono il padre, la matrigna e i tre fratelli. Tre di loro sono morti sul colpo, mentre gli altri due sono stati trasportati in elicottero in ospedale in condizioni critiche. Qualche ora dopo, è arrivata la notizia del loro decesso.

Secondo quanto riferisce l'ufficio dello sceriffo della contea di Limestone in un tweet, l'adolescente sta collaborando con la polizia per trovare l'arma, una calibro 9, che ha detto di aver lasciato in un luogo vicino. Ancora ignoti i motivi della tragedia familiare.

Fonte: Cnn →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento