Serial killer di donne ora vuole sposarsi: "Voglio uscire e farmi una famiglia"

"Quando ricevo le sue lettere sento le farfalle nello stomaco": vi sarebbe anche una pretendente che ricambierebbe i sentimenti di Gianfranco Stevanin, in carcere da 25 anni per aver stuprato e ucciso cinque donne

Gianfranco Stevani, 37 anni, accusato di aver stuprato e ucciso cinque donne, fotografato dietro le sbarre , Verona 6 ottobre 1997 D-DAY / ANSA

Gianfranco Stevanin nel 2001 è stato condannato all'ergastolo per gli omicidi di sei donne, diverse delle quali prostitute: per lui la cronaca coniò epiteti quali "serial killer di Terrazzo" e ancora "il Landru della Bassa" fino a quando il 16 novembre 1994 venne arrestato in modo rocambolesco a Vicenza.

Oggi Stevanin ha 59 anni e ne ha passati in prigione ben 25. In una recente intervista rilasciata al settimanale "7" Stevanin sostiene di essere ormai una persona diversa e rivela inoltre il suo sogno, quello di sposarsi.

"Io mostro? Non voglio pensare a questa parola - spiega Stevanin nel corso dell'intervista - nessun essere umano dovrebbe venire chiamato così".

Per quanto riguarda i sogni di matrimonio, Stevanin rivela che vi sarebbe anche una pretendente che ricambierebbe i suoi sentimenti. Si tratterebbe di una donna che inizialmente lo aveva voluto conoscere in carcere per motivi di studio legati al suo caso. "Quando ricevo le sue lettere sento le farfalle nello stomaco. Lei mi capisce, il solo fatto che si interessi a me mi fa camminare a un metro da terra".

"Per l'ergastolo il limite ipotetico è di 30 anni. - spiega sempre nell'intervista Gianfranco Stevanin auspicando di poter realizzare il suo sogno - Io sono in carcere da quasi 25. Se conto i benefici possibili direi che più o meno ci siamo. È l'unica speranza che ho. Uscire e farmi una famiglia è la mia sola possibilità di vita".

Fonte: Corriere della Sera →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento