Strage di Ustica, nuove condanne per i ministeri di Difesa e Trasporti

Il tribunale civile di Palermo ha condannato i due organi dello Stato a risarcire con 12 milioni di euro 31 familiari delle vittime del disastro del 27 giugno 1980

Ciò che resta del Dc-9 Itavia (Infophoto)

PALERMO - Trensaei anni dopo, ancora Ustica: tre nuove sentenze di risarcimento danni sono state emesse dal tribunale civile di Palermo a carico dei ministeri della Difesa e dei Trasporti. Gli organi dello stato dovranno risarcire con 12 milioni di euro 31 familiari delle 81 vittime del disastro del Dc-9 Itavia precipitato al largo di Ustica il 27 giugno 1980. 

LA MOTIVAZIONE - Con questa sentenza i giudici palermitani hanno confermato la ricostruzione secondo la quale il Dc-9 partito da Bologna fu abbattuto da un missile o comunque da una "near collision". Come ricorda Il Corriere del Mezzogiorno, le tre nuove sentenze di condanna per il caso Ustica si vanno ad aggiungere a quelle già emesse nel capoluogo siciliano, alcune delle quali confermate anche in appello e in Cassazione. "Il disastro del volo Itavia ih-870, secondo il tribunale civile di Palermo, fu causato con elevata probabilità da un evento esterno alla carlinga dell’aereo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di fatto rimangono confermate le conclusioni della sentenza-ordinanza del giudice Rosario Priore che nel ‘99, dopo anni di indagini e analisi sui tracciati radar di Ciampino, affermò che il Dc-9 era stato abbattuto nel corso di una battaglia aerea e che la sua rotta era stata disturbata da caccia militari di diversi Paesi tuttora da identificare.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento