Scambi di accuse, bugie e depistaggi: ecco le carte segrete sulla strage di Ustica

Alcuni documenti desecretati, alcune conferme di sospetti e alcune nuove verità: i documenti della strage del Cd9 Itavia, dove persero la vita 81 persone

Gheddafi, la Libia e i dissenti. Poi gli Usa che negano di avere una portaerei nel Tirreno. Smentite, contraddizioni, conferme. Questo quello che si può leggere nei documenti che sono stati da poco desecretati sull'abbattimento del Dc9 Itavia, in cui persero la vita 81 persone.

La strage di Ustica non è stata dimenticata e adesso c'è la corsa alle prime consultazioni. Le carte possono adesso essere consultate pubblicamente presso l'Archivio centrale dello Stato di Roma, dopo che è arrivata l'autorizzaione del ministero degli Affari esteri. Migliaia di fascicoli sui quali i timbri "segreto" e "segretissimo", tanti i protocolli riservati dal Sismi, che si lamenta "della attività criminali" di Gheddafi che invia i killer ad uccidere i dissidenti riparati all'estero.

Si legge tra le righe e s'intravede quel "Muro di gomma" - di cui ha parlato il regista Marco Risi nel 1991 - contro il quale per così tanto tempo è rimbalzata la verità sulla strage.

Fonte: La Repubblica →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento