Salah avvistato con il fratello nei locali gay: "Ecco perché ci andava"

Lo racconta oggi il giornale la Libre Belgique, che fa affidamente su proprie fonti esclusive. Il quotidiano ipotizza che Salah andasse in quei locali insieme al fratello per motivi molto precisi: con il fratello kamikaze Brahim rubava portafogli cercando carte d'identità da falsificare

Nuove rivelazioni su Salah Abdeslam, uno dei terroristi ancora in fuga dopo gli attacchi terroristici di Parigi. Salah negli scorsi mesi sarebbe stato visto numerose volte in vari locali gay di Bruxelles, soprattutto alla fine di ottobre. 

Lo racconta oggi il giornale la Libre Belgique, che fa affidamente su proprie fonti esclusive. Il quotidiano ipotizza che Salah andasse in quei locali insieme al fratello per motivi molto precisi: con il fratello kamikaze Brahim rubava portafogli cercando carte d'identità da falsificare. 

Non è semplice, perché in Belgio le carte d'identità hanno una parte elettronica molto difficile da contraffare. Però la decisione di "puntare" sui locali gay si potrebbe spiegare con il fatto che lì è più facile rubare per via dei minor controlli.

Proprio alla fine di ottobre vari furti sono stati denunciati nei locali in cui è stato avvistato Salah.

Fonte: La Libre Belgique →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento