Il tifone Phanfone devasta le Filippine: decine di morti e dispersi

Le zone maggiormente colpite sono le province di i Iloilo, Capiz e Aklan. Venti fino a 130 chilometri orari, cancellati centinaia di voli

I danni provocati dal tifone Phanfone nelle Filippine (FOTO ANSA)

E' terribile il bilancio del passaggio di Phanfone, il tifone che nel giorno di Natale ha colpito le Filippine: al momento funzionari locali parlano di 17 vittime e una decina di persone disperse. Le zone più flagellate dalla furia del tifone sono le province di Iloilo, Capiz e Aklan.

Tra le 17 vittime - registrate nelle province di Iloilo, Leyte, Capiz, Aklan e Southern Leyte - anche un ragazzo di 13 anni ed un uomo di 38 uccisi da una scarica elettrica in due incidenti separati. Intanto la perturbazione sta perdendo intensità mentre si dirige verso il Mar cinese meridionale, con venti di 130 chilometri orari e raffiche fino a 160. 

Come riporta la Bbc, tutti i 115 voli nazionali previsti sono stati cancellati e decine di migliaia di persone non si sono potute imbarcare per spostamenti in mare. Phanfone è stato il 21esimo ciclone che ha colpito quest'anno il paese, dove si ricorda ancora il passaggio del tifone Haiyan, che nel novembre 2013 uccise oltre 6300 persone e costrinse oltre 4 milioni di abitanti a lasciare le loro case per mettersi al sicuro.

Fonte: Bbc →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento