Ha un orango "drogato" in valigia: turista fermato in aeroporto

Il turista russo è stato fermato dopo il passaggio sotto il metal detector all'aeroporto di Bali: voleva portare l'orango a casa e tenerlo come fosse un qualsiasi animale da compagnia

Uno splendido esemplare di orango di tre anni allo zoo di Dresda in Germania - EPA/FILIP SINGER

Voleva portarlo a casa e tenerlo come fosse un qualsiasi animale da compagnia. Un turista russo, A.Z., al passaggio sotto il metal detector all'aeroporto di Bali è stato individuato dalla sicurezza indonesiana. Una volta aperta la valigia, gli agenti hanno trovato un esemplare maschio di orango di due anni che dormiva, probabilmente a causa di pillole contro l'allergia ritrovate nel bagaglio.

"Sembrava preparato, come se stesse trasportando un bimbo", ha raccontato l'ambientalista Ketut Catur Marbawa. Gli agenti all'interno della valigia hanno anche trovato due gechi vivi e cinque lucertole. Il turista ha spiegato che l'orangotango era un regalo da parte di un amico che l'aveva acquistato in un mercato a Giava per 3 mila dollari, convincendolo che poteva tenerlo a casa come 'animale da compagnia'. Ora rischia una pesante condanna.

Gli oranghi abitano nelle foreste del Borneo e di Sumatra, territori che danno loro il nome comune: orango del Borneo che costituisce circa il 90% della popolazione e orango di Sumatra il restante 10%.  Poiché gli oranghi vivono solo in poche zone e dipendono molto dagli alberi, le loro esistenze sono particolarmente minacciate dal disboscamento, che, oltre alla deforestazione e ad altre attività umane come la caccia, ha messo la specie in serio pericolo di estinzione.

Fonte: Guardian →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento