Uccisa la femmina di tigre che avrebbe sbranato 13 persone

I ranger indiani le davano la caccia da due anni

Foto d'archivio

Una femmina di tigre è stata uccisa a colpi di arma da fuoco nello stato indiano del Maharashtra. Secondo la BBC il felino, chiamato T-1, avrebbe sbranato nel corso della sua vita almeno tredici persone e per questo i ranger dello stato gli davano la caccia da almeno due anni. Ma in tutto questo tempo la tigre era sempre riuscita a salvarsi la pelle.

Ieri però una pattuglia di ranger è stata allertata dagli abitanti di un villaggio, che hanno visto la tigre. Hanno sparato a T-1 del tranquillante, ma non è bastato e il felino ha puntato il veicolo degli agenti, i quali hanno sparato con un fucine da una distanza tra 8 e 10 metri. Uccidendola. Ad agosto la tigre e due suoi cuccioli di nove mesi avevano ucciso tre persone attorno alle città di Pandharkawada, terrorizzando i 5mila residenti. Alle persone che vivevano nel paese è stato ordinato di tornare prima dai campi, di avventurarsi solo in gruppo e di non defecare all’aperto, una pratica comune nei villaggi indiani.

Per catturarla i ranger hanno fatto di tutto, secondo la Bbc.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hanno instalato 100 trappole, hanno cercato di attirarla con sagome di cavalli e capre. Hanno anche sparso bottiglie intere di profumo: "Obsession" di Calvin Klein, che contiene un feromone chiamato civetone. A sostegno del grande felino, gli ambientalisti avevano fatto ricorso alla Corte suprema, che però ha dato loro torto.

Fonte: BBC →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento