"Bambino autistico: è colpa del vaccino"

Il ministero della Salute verserà un assegno bimestrale per tutta la vita a un bambino autistico al quale nel 2006 fu iniettato il vaccino esavalente prodotto dalla GlaxoSmithKline

Una sentenza che farà storia e che fa già discutere. Il ministero della Salute verserà un assegno bimestrale per tutta la vita a un bambino autistico al quale nel 2006 fu iniettato il vaccino esavalente prodotto dalla GlaxoSmithKline.

E' quel che ha deciso il Tribunale del Lavoro di Milano, riconoscendo così il tanto discusso nesso causale tra la vaccinazione e la malattia. Il quotidiano "La Repubblica" dedica oggi ampio spazio a questa vicenda.

I fatti: la famiglia del bambino, che oggi ha 9 anni, nel 2011 aveva presentato la domanda di indennizzo al ministero. All'epoca non venne accettata. Ma contro la sentenza, emessa il 23 settembre, il ministero non ha presentato ricorso entro i termini, scaduti quindi in questi giorni, rendendo la decisione del Tribunale esecutiva.

Da anni è molto vivace un dibattito internazionale sui legami tra autismo e vaccini: una sentenza del 2012 del Tribunale di Rimini identificava un nesso causale tra questa patologia e il vaccino trivalente (contro morbillo, parotite e rosolia). Pediatri e igienisti si infuriarono perché secondo loro la sentenza rischiava di far "perdere fiducia in uno strumento preventivo per la salute dei bambini".

Nove mesi fa in Italia a Trani venne aperta un'inchiesta sulla connessione fra vaccini e autismo grazie alla denuncia dei genitori di due bambini ai quali è stata diagnosticata dai medici una sindrome autistica e che, secondo le denunce, potrebbe essere stata causata proprio dai vaccini.

Fonte: La Repubblica →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento