Avvelenava cibi per neonati e ricattava i supermercati: condannato

Dodici anni e mezzo di reclusione: questa la pena che dovrà scontare un uomo di 54 anni che piazzava negli scaffali omogeneizzati contaminati con sostanze tossiche per poi chiedere ingenti somme di denaro ai titolari dei negozi

Foto di repertorio

Il suo era un piano diabolico: piazzava negli scaffali dei supermercati dei vasetti di omogeneizzati contaminati con sostanze velenose, per poi ricattare i titolari dei negozi. Per questo motivo un uomo di 54 anni è stato condannato in Germania a 12 anni e mezzo di carcere.

Come raccontato dal quotidiano tedesco Der Spiegel, l'imputato ha ammesso la sua responsabilità all'apertura del processo, tenutosi nella città sud orientale tedesca di Ravensburg. L'avvelenamento dei vasetti, piazzati sugli scaffali di negozi della vicina Friedrichshafen, è avvenuto circa un anno fa.

L'uomo aveva poi chiesto ai proprietari dei supermercati un totale di 11,75 milioni di euro, minacciando di avvelenare altri prodotti se non avessero pagato. Il pubblico ministero Peter Vobiller ha sottolineato in aula che solo grazie al lavoro della polizia, "ma anche, ad essere onesti, ad un pizzico di fortuna", nessuno bambino è stato avvelenato. L'imputato è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio ed estorsione.

Fonte: Der Spiegel →

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Cellulite, non ti temo! I cibi da portare a tavola (perché non serve contare le calorie)

  • Menopausa: un approccio naturale

  • Tutti i motivi per cui avere un animale da compagnia fa bene alla salute, anche dei più piccoli

Più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 18 giugno 2019

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

Torna su
Today è in caricamento