Il pianto della piccola migrante vince il World Press Photo 2019

La foto della bimba honduregna di due anni che piange mentre la mamma viene perquisita al confine tra Messico e Usa ha vinto l'edizione 2019. World Press Photo a Roma dal 25 aprile al 26 maggio 2019

EPA/JOHN MOORE / GETTY IMAGES

Il World Press Photo è il più importante premio di fotogiornalismo del mondo. Quest'anno hanno partecipato 4.783 fotografi da 129 Paesi, per un totale di 78.801 scatti. John Moore è il vincitore del World Press Photo of the Year, che premia la singola foto più significativa dell’anno. La foto vincitrice del World Press Photo 2019 si chiama 'Crying Girl on the Border', ed è stata scattata dal fotoreporter di Getty Images il 12 giugno 2018 al confine fra Usa e Messico.

World Press Photo 2019, chi ha vinto

Protagonista della foto vincitrice è il pianto disperato di una piccola richiedente asilo dall'Honduras - di due anni appena - mentre la mamma viene perquisita e trattenuta da un agente di McAllen, in Texas. La donna è Sandra Sanchez e successivamente racconterà che lei e la figlioletta avevano viaggiato per un mese attraverso l’America Centrale e il Messico prima di raggiungere gli Stati Uniti. L’amministrazione Trump aveva annunciato una politica di “tolleranza zero” alla frontiera, in base alla quale gli immigrati catturati negli Stati Uniti potevano essere perseguiti penalmente. Di conseguenza, molti genitori arrestati furono separati dai loro figli e spesso inviati in diverse strutture di detenzione. Dopo la pubblicazione di questa foto in tutto il mondo, la dogana e la protezione delle frontiere degli Stati Uniti confermarono che la piccola Yanela e sua madre non erano tra le migliaia che erano state separate dai funzionari statunitensi. Tuttavia, la protesta pubblica sulla controversa pratica portò il presidente Donald Trump, lo scorso 20 giugno, a fare marcia indietro e firmare un nuovo decreto.

Il tema delle migrazioni è presente anche negli scatti di Pieter Ten Hoopen, che ha vinto invece il 'World Press Photo Story of the Year', con la narrazione per immagini della carovana dei migranti partita dall'Honduras nell'ottobre 2018 e diretta negli Usa.


Quest'anno sono stati premiati anche due italiani. Lorenzo Tugnoli di Contrasto è il vincitore nella categoria 'General News, Stories' con le immagini scattate per il Washington Post sulla crisi in Yemen. Marco Gualazzini di Contrasto ha invece conquistato il primo posto nella categoria 'Environment, Stories' con il lavoro sulla desertificazione del lago Ciad.

World Press Photo a Roma dal 25 aprile al 26 maggio 2019

Dal 25 aprile al 26 maggio 2019 si terrà a Roma, presso il Palazzo delle Esposizioni, la 62°edizione del World Press Photo. La mostra, ideata da World Press Photo Foundation di Amsterdam, promossa da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita Culturale e organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con 10b Photography, ospiterà in prima mondiale le 140 foto finaliste del prestigioso contest di fotogiornalismo, che dal 1955 premia ogni anno i migliori fotografi professionisti, contribuendo così a costruire la storia del miglior giornalismo visivo mondiale. L’esposizione del World Press Photo 2019 nel suo insieme rappresenta un documento storico che permette di rivivere gli eventi cruciali del nostro tempo.

Fonte: Adnkronos →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento