World Press Photo 2013: vince la foto dei funerali a Gaza

Il secondo e il terzo riconoscimento nella categoria Spot News sono andati rispettivamente all'italiano Fabio Bucciarelli e allo statunitense Javier Manzano per delle foto scattate ad Aleppo durante il conflitto siriano

La foto di una folla che trascina per le strade di Gaza le salme di due bimbi uccisi in un raid ha vinto il World Press Photo 2013. L'autore è il fotografo svedese Paul Hansen, che lavora per il Dagens Nyheter. Hansen ha fotografato la processione funebre che accompagna i due bambini, Suhaib Hijazi, 2 anni, e il fratellino di tre, Muhammad, avvolti in un telo bianco. Il secondo e il terzo riconoscimento nella categoria Spot News sono andati rispettivamente all'italiano Fabio Bucciarelli e allo statunitense Javier Manzano per delle foto scattate ad Aleppo durante il conflitto siriano.

"La forza dell'immagine si trova nel contrasto tra la rabbia e il dispiacere degli adulti e l'innocenza dei bambini", ha commentato Mayu Mohanna, membro della giuria dal Perù. "E' una foto che non dimenticheremo", ha aggiunto. Anche il padre dei bambini, Fouad, fu ucciso nell'attacco aereo, mentre la madre finì in rianimazione. La foto è stata scattata il 20 novembre 2012.

La foto dell'italiano Fabio Bucciarelli, che lavora per l'agenzia France Presse, mostra invece un combattente del Free Syrian Army (Esercito di liberazione siriano) mentre si prepara a lanciare una granata. Lo scatto di Manzano ritrae dei combattenti ribelli in una stanza buia, nella quale entrano dei raggi solari tramite alcuni fori di proiettili.

Alla competizione quest'anno i giudici hanno dovuto scegliere tra 103.481 foto inviate da 5.666 fotografi provenienti da 124 paesi.

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento