Attenzione al ragno violino, boom di morsi: come riconoscerlo

Sono in aumento i casi di punture di questo piccolo insetto, che però può essere molto pericoloso per l'uomo. Ecco i consigli dell'esperto

Un esemplare di ragno violino

Sono molto piccoli, più o meno come quelli che siamo abituati a vedere nelle nostre case e nei nostri giardini, ma rispetto alla maggior parte dei ragni che vivono in Italia, sono velenosi. Stiamo parlando del ragno violino (Loxosceles rufescens), il cui morso può essere davvero pericoloso per gli esseri umani. "Negli ultimi tempi stiamo registrando molti casi di punture da parte di questo piccolo animaletto - spiega Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università degli Studi di Milano - questo si spiega con il fatto che è un amante del caldo, quindi in questo periodo è recrudescente".

Come si comporta il ragno violino

Normalmente non è aggressivo e morde più che altro se calpestato o disturbato: "E' un ragnetto eremita, che se ne sta in disparte scegliendo posti in cui può nascondersi, come le scarpe - sottolinea l'esperto - è possibile anche trovarlo nei cassetti della biancheria". Può capitare che non ci si accorga del suo morso "che porta prurito, bruciore, formicolio e arrossamento in genere nell'arco dei primi 2-3 giorni dalla puntura".

Pericolo veleno

Il problema sorge perché il ragno violino "può veicolare batteri anaerobi che possono provocare danni alla cute, danni muscolari, renali fino a emorragie - spiega Pregliasco - E' importante recarsi subito al Pronto Soccorso che allerterà il Centro antiveleni. Nel caso in cui sia possibile, l'ideale è conservare l'animaletto e portarlo con sé in ospedale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riconoscere il ragno violino

Ma come si fa a riconoscerlo? "Abbastanza piccolo, di 7 mm circa (la femmina è più grande del maschio), è di colore giallo-r. Le sue zampe sono lunghe, sottili e ricoperte di peli. Ha sei occhi raggruppati in tre coppie, a differenza degli otto occhi presenti nella maggior parte dei ragni. Il nome deriva da una caratteristica macchia che ha sul corpo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 4 luglio 2020

  • Alena Seredova: "Buffon mi ha fatto gli auguri per la nascita di Vivienne"

  • Mangiano e scappano senza pagare: ma la figuraccia di quattro amici è "epocale"

  • Rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: esplode focolaio di coronavirus

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento