Gli avvistamenti di fantasmi? Potrebbero essere causati dalle muffe

La presenza di ambienti umidi potrebbe favorire la produzione di composti allucinogeni

Gli avvistamenti di fantasmi? Potrebbero avere un'origine molto meno misteriosa di quanto si potrebbe credere. Secondo uno studio dell'a Clarkson University, infatti, alcune muffe potrebbero essere la causa di questi inquietanti fenomeni.

Come spiega Italia Unita Per La Scienza, gli avvistamenti di fantasmi potrebbero essere dovuti a sostanze allucinogene prodotti dalle muffe che crescono in ambienti umidi e abbandonati. Tutto nasce dall'osservazione che gli avvistamenti provengono da edifici vecchi in zone paludose, con probabile qualità dell'aria mediocre. Una presenza di funghi potrebbe aumentare la concentrazione di allucinogeni con sintomi come ansia, allucinazioni e psicosi.

Manca ancora una rigorosa descrizione scientifica e per questo motivo un gruppo di ricercatori sta raccogliendo campioni dai luoghi degli ipotetici "avvistamenti", per analizzare il microbioma e le sostanze presenti nell'ambiente, e ipoteticamente prodotte dalle muffe.

Se si avranno risultati soddisfacenti servirà poi formulare una teoria che spieghi davvero gli avvistamenti di fantasmi, o almeno quelli meglio documentati.

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 18 giugno 2019

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • Temptation Island 2019: quando comincia, anticipazioni e coppie

  • Prende reddito di cittadinanza e disoccupazione, ma lavora in nero: interviene la Finanza

Torna su
Today è in caricamento