La carne causa il cancro? Ecco cosa dice il nuovo studio

Una notizia che ha fatto scalpore, ma che data la sua importanza va analizzata con un po' di attenzione. Facciamo il punto sulla "criminalizzazione" della carne dopo l'allarme dell'Oms

La carne rossa causa il cancro. Ecco la notizia shock dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e la notizia è stata ripresa su numerosi siti, e anche qui su Today. Ma come stanno davvero le cose? Italia Unita Per La Scienza ha cercato di approfondire la situazione considerando la differenza tra semplice correlazione, cioè due eventi che "vanno insieme", e relazione di causa-effetto, ovvero dove un evento causa l'altro.

Quali sono i dati disponibili? Sicuramente che nel mondo industrializzato si mangia più carne e e ci sono più casi di cancro e che invece nel terzo mondo si mangia meno carne e si muore meno di cancro. Tuttavia sono tanti altri i fattori da considerare.

Come studiare un fenomeno così complesso? Normalmente si fanno studi "osservazionali", dove due gruppi con diete diverse vengono analizzati e in cui il risultato si nota solo se le differenze sono molto grandi. Nel caso di studi "prospettici", invece, si segue un singolo gruppo per un lungo periodo in modo da seguire le ste permette di seguire le stesse persone nel tempo invece che trarre conclussse persone, anche se la gente può comunque scegliere cosa fare o mangiare.

Per questo è importante effettuare la cosiddetta "randomizzazione": eliminare le distorsioni statistiche, in modo che sui lunghi periodi o grandi numeri il caso conti molto poco. In un test di randomizzazione controllo (RCT), infatti, due gruppi di persone a cui "affidare" le due diete da confrontare sono scelti a caso, in modo che eventuali altri fattori vengano resi poco importanti.

Purtroppo però, anche per via di un campionamento complicato, non ci sono RCT per carne e cancro, ma solo tanti studi prospettici, col rischio di considerare tesi completamente sbagliate, come la terapia ormonale come cura degli effetti dell'invecchiamento. Per sopperire a questa mancanza si possono fare delle metanalisi, ovvero mettere insieme tanti studi, in modo da avere un campione più grande e più vario, riducendo buona parte delle distorsioni.

Guardando quelle che riguardano la carne processata e il cancro al colon, si può concludere che se si mangiassero 50 g di carne processata ogni giorno, il rischio che insorga il cancro sarebbe più alto del 21%. Potrebbe sembrare molto, ma sarebbe come dire che avremmo, in media, 60 casi di cancro l’anno invece che 50 su 100 mila persone, che somministrando 50 g di hamburger ogni giorno a 100 persone, alla fine avremmo una persona in più con il cancro al colon, o ancora che la probabilità di evitare il cancro al colon nella vita sarebbe del 94% invece che del 95% andando ogni giorno al fast food. Per fare un paragone, facendo fumare in continuazione una persona, c’è l’83% di probabilità che il fumatore muoia prima del non fumatore.

Il nuovo report, pubblicato su Lancet Oncology dall’IARC (International Agency For Research On Cancer), analizza circa 800 studi per capire meglio il legame carne-cancro Il risultato non è nulla di straordinario, anche se è stata interpretata spesso e volentieri come allarme, visto che la carne processata, come hot dog e insaccati, sono considerati come cancerogeni al pari del fumo, essendo stati classificati in categoria 1 (composti cancerogeni). La carne rossa, invece, è stata inserita nella categoria 2A, quella dei composti “probabilmente cancerogeni”. Non si tratta però di un'informazione sul rischio del mangiar carne che può  interessare al consumatore, ma sulle informazioni oggi note sul legame carne-cancro. In realtà il discorso è che non si conosce bene il meccanismo tramite cui la carne processata aumenterebbe il rischio di cancro al colon-retto.

In sostanza, a parte il nuovo dato, valgono sempre le raccomandazioni di consumo di qualche anno fa. Anche se forse da ora in avanti la necessità di ridurre il consumo di carni rosse per limitare il rischio di cancro al colon sarà preso maggiormente in considerazione.

Potrebbe interessarti

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

  • Aria condizionata, qual è la temperatura ideale (secondo i medici) per evitare brutte sorprese

  • 10 alimenti che devono essere conservati fuori dal frigo

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Calendario MotoGp 2019 | Data e orario di tutte le gare: dove vedere diretta e differita (Sky e Tv8)

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di sabato 20 luglio 2019

Torna su
Today è in caricamento