Arriva la Luna blu (ma non per il colore): spettacolo nei cieli

Sabato 18 maggio 2019 sarà il giorno della Luna blu, ma perché si chiama così? Di cosa si tratta? Ecco tutto quello che c'è da sapere e come vedere l'evento in diretta streaming

La Luna piena immortalata nel cielo di Maiorca, in Spagna (FOTO ANSA)

Il calendario astronomico è sempre ricco di eventi straordinari che riescono a lasciarci senza parole:  il più importante per il mese di maggio sarà quello di sabato 18, il giorno della cosiddetta Luna blu. Ma di cosa si tratta? Perché si chiama così? Ogni quanto avviene? Per capire meglio l'origine e le caratteristiche della Luna blu bisogna prima conoscere la cadenza della Luna Piena.

Luna piena e Luna blu

Il prossimo 18 maggio sarà Luna piena. Ciò accade con una cadenza praticamente mensile, quindi generalmente abbiamo 12 lune piene l’anno. Il mese lunare dura circa 29 giorni e mezzo. Ne segue, dunque, che i 12 mesi del calendario contengono un po' più che 12 cicli lunari completi, per la precisione 12 cicli e 11 giorni circa. Questa differenza si accumula e fa sì che ogni due/tre anni si contino 13 lune piene in un anno. Possiamo accorgerci di questo in due modi. Intanto, visto che ogni stagione dura tre mesi, abbiamo generalmente tre lune piene per stagione, salvo averne – appunto – quattro ogni tanto. Oppure, se è vero che mediamente abbiamo una luna piena al mese, di tanto in tanto – per quanto detto sopra – ne abbiamo due.

Cos'è la Luna blu

Sono due i modi diversi di accorgersi della durata più breve del mese lunare rispetto a quello del calendario. Questa “stranezza” viene sottolineata nella tradizione anglosassone e, da molti anni ormai, anche nella nostra mediante una definizione speciale: "Luna blu". Come spiega l'astrofisico Gianluca Masi di Virtual Telescope Project, ''è chiamata “Luna blu” la terza luna piena di una stagione che ne contiene quattro oppure la seconda luna piena dello stesso mese. Questa doppia opzione ci fa capire quanto articolato sia il mondo delle tradizioni popolari''.

Luna blu (non per il colore)

Da tutto questo si comprende immediatamente una cosa: il nome, Luna blu, non ha nulla a che fare con il colore del nostro satellite, che non apparirà affatto blu (salvo in occasioni rarissime, quando eruzioni vulcaniche o incendi lasciano in sospensione particelle di polvere che possono alterare la colorazione tipica della Luna). La Luna piena del 18 maggio sarà la terza di questa primavera, che era iniziata proprio con la Luna piena del 21 marzo, e che ne conterrà in totale quattro. La relativa rarità della Luna blu ha ispirato il modo di dire popolare anglosassone “once in a blue Moon”, oltre a varie canzoni, film e racconti.

La Luna blu del 18 maggio in diretta streaming

Siete curiosi di conoscere qualcosa in più sul nostro satellite? Volete osservare l'evento comodamente da casa? Questo sarà possibile semplicemente collegandosi al sito di Virtual Telescope chetrasmetterà in diretta streaming lo spettacolo della Luna piena che sorge sui monumenti di Roma.

La diretta è programmata proprio per il 18 maggio, a partire dalle ore 19:45.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 12 settembre 2019: i numeri vincenti

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 14 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 16 al 22 settembre 2019

Torna su
Today è in caricamento