Missione Rosetta: arriva l'identikit della cometa

Dopo più di un mese dal primo accometaggio della storia, ecco tutto quello che si è scoperto

Scura, con poca acqua e molti composti organici: ecco come si presenta la cometa 67P/C-G dalle analisi della missione Rosetta, iniziata più di dieci anni fa e che ha visto il primo accometaggio della storia lo scorso Dicembre.

Poche settimane per analizzare una quantità enorme di dati e i risultati stanno arrivando. La cometa ha caratteristiche molto particolari e oggi si sanno ad esempio la densità, il volume e la massa. Come spiegato da Le Scienze, però, a interessare particolarmente gli scienziati di tutto il mondo è la composizione della superficie della cometa, che sembra essere povera di acqua, ma ricca di composti organici.

Novità anche per quanto riguarda la chioma della cometa, la famosa "scia" formata da ghiacci superficiali che si riscaldano (sublimazione) e che rendono questi corpi così affascinanti. I dati mostrano un'estrema variabilità sia in termini di formazione che nei composti che la formano.

Tutte queste informazioni tecniche (ma non per questo meno interessanti) sono state rappresentate schematicamente nell'immagine che vi riportiamo.

rosettascheda-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Giuliana De Sio dopo il coronavirus: “Uno straccio di donna che però sta guarendo”

Torna su
Today è in caricamento