Fase 2, il contapersone a prova di Covid che aiuta i negozianti: come funziona

Una telecamera intelligente sfrutta un algoritmo di apprendimento automatico

Coronavirus e fase 2: due signore alle prese con disinfettante e guanti prima di entrare in un negozio in via Roma. Torino 19 maggio 2020 ANSA/TINO ROMANO

Evitare gli assembramenti è una priorità della cosiddetta fase 2. Il periodo di convivenza con il virus, che deve portare ad un graduale ripristino delle abitudini dei cittadini, non ha eliminato i dispositivi sanitari necessari per muoversi nelle nostre città ed ha, se possibile, aumentato gli oneri per i negozianti e i titolari di uffici commerciali o comunque di luoghi aperti al pubblico, dai ristoranti ai supermercati. Per risolvere parte dei problemi pratici derivanti dall'applicazione delle normative e delle linee guida in vigore, esiste già una possibile soluzione: il contapersone Evolution.

Si tratta di una telecamera in grado di contare chiunque entri oppure esca da qualsiasi spazio: in base al numero di metri quadrati minimi necessari a persona, la telecamera in questione aziona un semaforo all'ingresso, qualora l'accesso di ulteriori visitatori debba essere subordinato all'uscita di un numero pari di individui. Nel kit è disponibile anche un tabellone le cui informazioni possono essere personalizzate. In un box praticamente invisibile, che si può inserire anche all'interno di un controsoffitto, viene inserita la telecamera con un'unità centrale che raccoglie le immagini e le elabora, grazie all'acceleratore di intelligenza artificiale, per inviarle poi al cloud.

Lo strumento è nato dalla collaborazione di due aziende marchigiane, entrambe socie della Compagnia delle Opere Marche Sud, Proietti Tech e Grottini Lab: quest'ultima, in sinergia con il laboratorio Vrai (Visual robotics and artificial intelligence) del dipartimento di Ingegneria ed informazione dell'università Politecnica delle Marche, in cui il professor Emanuele Frontoni insegna “Fondamenti di Informatica” e “Computer Vision”, ha elaborato l’algoritmo di machine learning che è alla base di Evolution. ''Il nostro algoritmo di apprendimento automatico - sottolinea Frontoni - è basato su quel campo di ricerca noto come deep learning. In sostanza, attingendo a database di dati, l'algoritmo di questo contapersone non ha parametri ma ha 'imparato' a riconoscere le persone in entrata e in uscita da qualsiasi luogo''.

Coronavirus, le nuove regole (e qualche consiglio) per andare al ristorante e al bar in totale sicurezza
 

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Una energy company all’insegna della sostenibilità

  • Fase 3, perché si riaprono le frontiere con la Cina ma non con gli Stati Uniti

  • "Introduciamo l'infermiere scolastico": chi è e che cosa farebbe

  • Una scuola possibile: idee da tutto il mondo (Italia compresa) per affrontare l'emergenza e ripartire

  • Come trasformare una normale bici in una bicicletta elettrica

  • Lavoro, effetto Covid in pausa pranzo: 1 lavoratore su 3 preferisce mangiare da solo

Torna su
Today è in caricamento