L'ecosistema dell'innovazione in tre punti: idea, design, politiche pubbliche

T3 Innovation ha come prima mission quella di supportare l’ecosistema dell’innovazione locale fatto da ricercatori, imprese, giovani


Il termine innovazione accoppiato, secondo un naturale automatismo, al termine tecnologia si è cristallizzato come slogan della contemporaneità in senso sociale economico e politico. La competitività globale impone all’economia una costante relazione con la ricerca scientifica, ciò al fine di garantire costanti tassi di crescita percentuale. In tal senso, le politiche messe in campo dall’Unione Europea attraverso la strategia intelligente, contenuta nei programmi operativi regionali (FESR-S3), hanno l’obiettivo di creare una relazione pragmatica tra conoscenza scientifica e valore economico. Coerentemente con tale indirizzo la Regione Basilicata si è dotata di un Ufficio di Trasferimento Tecnologico e Innovazione, ad oggi un’esperienza unica nel panorama delle “Regioni obiettivo convergenza” e d’avanguardia nel panorama nazionale.

La relazione tra globale e locale, nell’accezione proposta da Clifford Geertz, si determina per la creazione di fratture di natura culturale, linguistiche, sociali. T3 Innovation ha come prima mission quella di supportare l’ecosistema dell’innovazione locale fatto da ricercatori, imprese, giovani; ciò avendo l’ambizione di favorire una relazione con i macro trends su cui a livello globale si stanno concentrando investimenti nel campo della conoscenza e dello sviluppo economico.

Il supporto consulenziale offerto da T3 Innovation mira a un approccio in cui lei idee ed il dialogo collaborativo stimolino la realizzazione pratica di nuove iniziative. “Ciò che voi volete è una filosofia che non sia solamente un esercizio della vostra capacità intellettuale, ma che operi qualche connessione effettiva con questo mondo concreto di vite umane finite”. Seguendo l’incipit di William James, l’attività dei consulenti di T3 Innovation cerca di creare una relazione tra il governo della conoscenza, l’immaginazione e la dimensione pratica che necessariamente un processo di trasformazione deve portare in dote. Gli Innovation Advisor di T3 cercano di stimolare la collaborazione tra attori/beneficiari dei servizi di supporto, una dimensione in cui la creazione di progetti complessi veda la definizione di una dimensione artigiana. La ricompensa emotiva per lo sforzo di raggiungere abilità richiesta è duplice: il lavoratore si sente ancorato nella realtà tangibile e può provare orgoglio per il lavoro svolto. Richard Sennett, nell’analizzare la capacità lavorativa e le sue implicazioni in senso collaborativo, pone nuovamente al centro la relazione tra immaginazione e definizione pratica derivante dalla ritualità del gesto lavorativo.

Per il consulente la ritualità consiste nel tener sempre viva la capacità intellettuale di captare le trasformazioni e contemporaneamente di condurre i soggetti per cui lavora a compiere un salto paradigmatico dagli effetti tangibili. Abbiamo iniziato un percorso basato sull’ambizione che T3 Innovation possa essere un ambiente adatto in cui creare progetti d’innovazione; un luogo in cui esercitare un design creativo attraverso cui definire una stabile relazione con i nostri utenti. Una delle prescrizioni principali riguardo la S3 riguarda la valorizzazione di un ecosistema che sappia sviluppare sinergie utili per l’attuazione delle politiche di sviluppo.

PwC, a nome delle aziende che fanno parte del raggruppamento fondatore di T3, avverte come determinante la creazione di un ecosistema aperto all’innovazione come terreno strategico dove misurare le ricadute pratiche dell’iniziativa su cui ha investito la Regione Basilicata. Questo primo anno di attività ci ha inizialmente visto coinvolti in una fase di definizione logistica abbastanza impegnativa, successivamente l’inizio delle attività è stato orientato verso una stakeholders enagement ampia e orientata al massimo coinvolgimento locale. Va segnalato il confortante ritorno rilevato dagli indicatori di partecipazione fornito da imprese, ricercatori e giovani coinvolti.

Un ecosistema si definisce tale nel momento in cui estende la sua capacità linguistica d’intesa tra i partecipanti, nonché nella capacità di ampliare il suo ambiente e di causarne costante cambiamento attraverso contaminazioni verso l’esterno. Abbiamo concentrato gli sforzi per far sì che T3 Innovation fosse l’attuazione di una politica pubblica attraverso una strategia in costante aggiornamento e dai risultati misurabili in via tangibile. Lavoreremo ulteriormente sull’attuazione di iniziative dedicate come la sperimentazione nel campo della digital transformation, con la convinzione di poter contribuire al rafforzamento dell’ecosistema produttivo e sociale della Regione Basilicata.
 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento