Bobo Vieri show: "Ronaldo non si discute. Moratti? Se mi invita per un caffè, ci sono"

Senza peli sulla lingua, diretto, caustico. Un vero Bobo-show. Ecco tutte le sue dichiarazioni più ficcanti a Pressing

E' un Bobo Vieri in grandissima forma quello che ha raccontato a Pier Pardo a Pressing ciò che pensa dei principali protagonisti della serie A 2018-2019. Senza peli sulla lingua, diretto, caustico. Un vero Bobo-show. Ecco tutte le sue dichiarazioni più ficcanti.

Su Cristiano Ronaldo

"Se discutiamo Ronaldo me ne vado", scherza Bobo. E ancora: "Bisogna lasciarlo stare - continua -. In Italia siamo capaci di criticare anche lui ma il problema secondo me non esiste. Ha sempre fatto tantissimi gol. Lui vuole segnare e se avesse avuto fortuna avrebbe già fatto 5 gol in 3 partite. Significa che le occasioni le ha avute, è la palla che non vuole entrare. La Juve deve imparare a metterlo nelle condizioni di poter segnare e lui deve ambientarsi, è solo alla terza partita. Ha avuto molte occasioni, è sempre lì e si vede che è il più forte di tutti: prima o poi la palla entrerà. La Serie A e la Liga sono due campionati completamente diversi ma i gol li farà - spiega Bobo -. Non so quanti ma li farà. Il partner d’attacco ideale per CR7? Io farei giocare sempre Douglas Costa e Dybala ma decide l’allenatore. I falli di Pjanic e di Cuadrado puniti solo col giallo? Per me erano tutti e due rossi”. 

Sul Napoli

Il Napoli ha perso contro la Samp: "Troppo turnover per il Napoli? Cambiare alcuni giocatori serve ma il Napoli non ha giocato in settimana: in questo momento non avrei fatto turnover. Però io non sono l’allenatore". "Il gol di tacco di Quagliarella? E’ un colpo d’istinto, quando ricevi quei cross non hai tempo per pensare. Un giudizio su Milik? È fortissimo. Oggi non ha potuto fare niente, ha ricevuto pochissimi palloni ed era sempre raddoppiato. Ma resta un grandissimo attaccante".

Sull'Inter

Netto il giudizio sull'Inter: "Nainggolan? E' forte, ha qualità tecniche e un gran tiro. Dove possono arrivare i nerazzurri? In Champions, nessuno può giocarsela con la Juve, ma l'Inter tutti gli anni devono arrivare in Champions. Non c'è nessuna anti-Juve, l'unica al massimo è il Napoli". Vieri parla del suo rapporto con i tifosi nerazzurri: "Sono stati sei anni intensi e bellissimi". Apertura a Moratti: "Non so se avremo mai un chiarimento. Se mi invitasse per un caffè, lo prenderei".

Su Cutrone

Il goleador rossonero Cutrone piace a Bobo Vieri: "E' un buon giovane. Con Higuain? In teoria no, sono due centravanti, ma quando mancano dieci minuti come venerdì va benissimo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'Italia di Mancini

Un pensiero poi sulla nuova Nazionale di Mancini: "Roberto è bravissimo, l'uomo giusto per la Nazionale: è stato uno dei migliori giocatori italiani e sa cosa fare. E poi ha convocato tanti giovani, è fondamentale. Con il tempo torneremo ad essere l'Italia. Balotelli mi convince? Così così".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, dalla suola delle scarpe alle verdure: i chiarimenti dell'Iss

  • Coronavirus, lo stop dei benzinai: "Chiudiamo gli impianti: prima sulle autostrade, poi gli altri"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Coronavirus, Mattarella ha firmato il decreto: da oggi al via la nuova stretta, cosa cambia

Torna su
Today è in caricamento