Convocati Argentina Mondiali 2018: sì Higuain e Dybala, niente da fare per Icardi

Fra gli "italiani" ci saranno anche il granata Ansaldi, il giallorosso Fazio e il milanista Biglia

Niente Maurito Icardi per l'Argentina ai Mondiali 2018. Paulo Dybala e Gonzalo Higuain figurano nell'elenco dei 23 convocati dal ct della nazionale argentina Jorge Sampaoli per i mondiali di Russia 2018. 

Convocati Mondiali 2018: le rose delle favorite

Fra gli "italiani" ci saranno anche il granata Ansaldi, il giallorosso Fazio e il milanista Biglia mentre fra gli altri esclusi ci sono anche il difensore viola Pezzella e il romanista Perotti. 

Questa la lista completa.

Convocati Argentina Mondiali 2018

Portieri: Sergio Romero (Manchester United), Wilfredo Caballero (Manchester City), Franco Armani (River Plate). 

Difensori: Gabriel Mercado (Siviglia), Cristian Ansaldi (Torino), Nicolas Otamendi (Manchester City), Federico Fazio (Roma), Marcos Rojo (Manchester United), Nicolas Tagliafico (Ajax), Marcos Acuna (Sporting Lisbona).

Centrocampisti: Javier Mascherano (Hebei Fortune), Eduardo Salvio (Benfica), Lucas Biglia (Milan), Giovanni Lo Celso (Paris Saint Germain), Ever Banega (Siviglia), Manuel Lanzini (West Ham), Maximiliano Meza (Independiente), Angel Di Maria (Paris Saint Germain), Cristian Pavon (Boca Juniors).

Attaccanti: Lionel Messi (Barcellona), Paulo Dybala (Juventus), Gonzalo Higuain (Juventus), Sergio Aguero (Manchester City).

Mondiali Russia 2018 | Calendario, date e orari di tutte le partite in diretta tv

convocati arg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • Heather Parisi: "La mia vita in Cina nell'inferno del Coronavirus. Qui si lavora da casa, i prodotti sono razionati"

Torna su
Today è in caricamento