Doping, la Wada espelle la Russia da Olimpiadi e Campionati del mondo per 4 anni

Niente Olimpiadi di Tokyo 2020 né Giochi invernali di Pechino 2022: la sanzione comminata dalla Wada alla Russia per le ripetute pratiche scorrette in materia di controlli antidoping

Tifosi russi alle olimpiadi invernali di PyeongChang 2018 (Foto Ansa/Epa Larry Smith)

L'Agenzia mondiale antidoping ha deciso per l'esclusione della Russia dalle Olimpiadi per quattro anni: lo ha annunciato un portavoce dell'organizzazione, al termine del Comitato esecutivo riunito a Losanna. Il provvedimento determinerebbe l'esclusione della delegazione russa dalle Olimpiadi di Tokyo 2020 e ai Giochi invernali di Pechino 2022.

La Russia esclusa da Tokyo 2020 e Pechino 2022

La decisione adottata dalla Wada è stata elevata "per le ripetute pratiche scorrette in materia di controlli antidoping". La Russia è stata sanzionata per aver falsificato i dati dei controlli antidoping sui suoi atleti.

La Russia non potrà inoltre né ospitare né candidarsi per organizzare grandi eventi sportivi, ma potrà presentare appello al Tribunale di Arbitrato per lo Sport (Tas) che avrà l'ultima parola.

​Agli atleti russi sarà concesso di partecipare agli eventi sportivi solo se in grado di dimostrare di "essere puliti". Ad ogni modo potranno gareggiare individulmente e non potranno rappresentare la Federazione Russa.

Alla Russia è stata altresì comminata una multa da 100mila dollari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

  • Pensioni, c'è il contropiano: "Via dal lavoro a 62 anni"

Torna su
Today è in caricamento