Milan e Inter hanno presentato il progetto per costruire il nuovo stadio di Milano

Il nuovo impianto da 60.000 posti sarà parte di un progetto più ampio che prevede investimenti privati su Milano e sull'area di San Siro per oltre 1,2 miliardi di euro.

Milan e Inter hanno presentato oggi all'amministrazione comunale di Milano il progetto di fattibilità tecnico economica per la costruzione del nuovo stadio per Milano e del relativo distretto multifunzionale. Il nuovo impianto da 60.000 posti sarà parte di un progetto più ampio che prevede investimenti privati su Milano e sull'area di San Siro per oltre 1,2 miliardi di euro.

Levata di scudi contro l'abbattimento del Meazza

Niente più San Siro quindi per le due squadre di Milano: il vecchio Stadio Meazza potrebbe essere abbatutto, ma solo dopo le olimpiadi invernali del 2026. Quello che per molti rappresenta una vera e propria "Scala del calcio" sarà infatti il teatro della cerimonia di apertura dei giochi di Milano-Cortina. 

Il Comune di Milano, proprietario dello stadio Meazza, potrà pronunciarsi sul progetto di fattibilità tecnico economica per la costruzione di un nuovo impianto nell'area di San Siro solo dopo avere esaminato nel dettaglio il testo "di oltre 750 pagine" consegnato oggi da Milan e Inter. 

Ma veniamo dunque ai progetti del nuovo stadio come presentato stamane dalle due società di calcio.

Il Progetto di Fattibilità presentato da F.C. Internazionale Milano S.p.A. e A.C. Milan S.p.A si propone di valorizzare l'area di San Siro trasformandola realizzando:

  • un nuovo impianto di circa 60.000 posti a sedere, nell'area contigua a quella dell’attuale stadio (di proprietà del Comune di Milano e attualmente in concessione ai due Club);
  • un distretto multifunzionale nell'area del Meazza dedicato allo sport, all'intrattenimento, allo shopping e al divertimento, che rappresenti un luogo di aggregazione in grado di accogliere cittadini, tifosi e turisti 365 giorni all'anno, dando occupazione a oltre 3.500 persone.

Gli investimenti saranno sostenuti da AC Milan e FC Internazionale, a fronte della concessione di un diritto di superficie a 90 anni, da assegnarsi tramite gara pubblica, per la quale i due Club, in qualità di proponenti, avranno un diritto di prelazione.

La domanda avanzata oggi è volta a richiedere la dichiarazione di pubblico interesse da parte del Comune di Milano.

Come spiegano i due club la costruzione di un nuovo stadio è preferibile all'ipotesi di ristrutturazione del Meazza: la struttura presenta secondo Milan e Inter una serie di deficit di diversa natura la cui risoluzione avrebbe necessariamente richiesto un massiccio intervento di riqualificazione dai dubbi esiti.

Nell'ipotesi della ristrutturazione, si verificherebbero inoltre significativi problemi di convivenza tra un cantiere di tali dimensioni, e l'attività sportiva dei due Club, con allungamento notevole dei tempi di cantiere, problematicità legate a garantire la sicurezza, perdita di ricavi con annessa riduzione per diversi anni della capacità dello stadio ben al di sotto dei 45.000 posti e necessità di disputare parte dei match casalinghi lontano da Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

Torna su
Today è in caricamento