Palermo all'inferno, la sentenza del tribunale Figc: squadra retrocessa in serie C

La sanzione riguarda il presunto illecito amministrativo che si è consumato tra il 2014 e il 2017

Foto di repertorio ANSA/ANGELO CARCONI

Retrocessione all'ultimo posto della classifica del campionato di serie B appena concluso, quindi in serie C. E' questa la sanzione decisa nei confronti del Palermo dal Tribunale federale nazionale della Figc, presieduto da Cesare Mastrocola, per l'illecito amministrativo che si è consumato tra il 2014 e il 2017. Il tribunale di primo grado ha quindi accolto la richiesta della procura Figc guidata da Giuseppe Pecoraro per quanto riguarda il club rosanero. Il Tfn ha invece dichiarato inammissibile il procedimento nei confronti dell'ex presidente Maurizio Zamparini, per il quale la procura aveva chiesto 5 anni di inibizione con richiesta di preclusione (radiazione).

Il Tribunale federale nazionale ha inoltre inflitto 5 anni di inibizione con preclusione ad Anastasio Morosi e 2 anni di inibizione a Giovanni Giammarva, rispettivamente presidente del Collegio sindacale e presidente del consiglio di amministrazione della società.

Il sindaco Orlando: "Valuteremo ricorso in appello"

L'amministrazione comunale ha già fatto sapere che intende ricorrere in appello. "Una decisione che colpisce tutta la città, che non tiene conto dei risultati sportivi e ancor più dolorosa se si tiene conto dei risultati raggiunti dalla squadra durante la stagione" ha affermato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. "Una decisione rispetto alla quale valuteremo, anche come Amministrazione comunale, quali siano i margini di appello". 

Cosa succede con il Palermo in C

Con la retrocessione in serie C del Palermo, decisa oggi dal Tribunale federale nazionale, cambia la classifica del campionato di serie B che si è concluso sabato e il quadro dei playoff. In attesa di un eventuale ricorso contro la sentenza, la retrocessione del Palermo all'ultimo posto consente al Perugia di accedere al primo turno dei playoff con l'ottavo posto, mentre il Pescara passerebbe direttamente alle semifinali. Per quanto riguarda le zone basse della classifica il Venezia al momento ottiene la salvezza diretta mentre il Foggia, che con la vecchia classifica sarebbe retrocesso come terz'ultimo, va allo spareggio con la Salernitana.

La situazione potrebbe ulteriormente cambiare qualora i 6 punti di penalizzazione inflitti al Foggia venissero ridotti o cancellati dal Collegio di Garanzia, a cui il club pugliese si è rivolto (l'udienza è fissata per questo venerdì). L'eventuale ricorso del Palermo contro la sanzione decisa oggi dal Tfn dovrebbe essere discusso entro 10-15 giorni. E' probabile, a questo punto, che l'inizio dei playoff di serie B venga rinviato.

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Come fare la valigia perfetta

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Temptation Island Vip 2019: data, coppie, conduttore e tutte le anticipazioni

  • Reddito di cittadinanza, lavora (in nero) con uno stipendio di 1.220 euro e prende il sussidio

Torna su
Today è in caricamento