Sinisa Mihajlovic, finalmente la bella notizia: "Condizioni molto buone"

Il tecnico del Bologna era stato ricoverato il 27 gennaio per sottoporsi a una terapia antivirale, ora l'ultimo bollettino medico fa ben sperare

L'allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic in una foto postata sull'account social della società calcistica

Sinisa Mihajlovic è stato dimesso dall’Istituto di Ematologia Seràgnoli dopo essere stato sottoposto - con risultati positivi - ad una programmata terapia antivirale. Lo si legge in un bollettino medico diffuso oggi dal Policlinico Sant’Orsola di Bologna.

Secondo i sanitari che lo hanno in cura, le condizioni del paziente sono molto buone. 

Il tecnico del Bologna era stato ricoverato il 27 gennaio per sottoporsi a una terapia antivirale dopo il trapianto di midollo osseo. Mihajlovic aveva parlato a ruota libera della propria malattia in una commovente ed emozionante conferenza stampa del 29 novembre scorso, dopo il trapianto di midollo osseo ricevuto il 26 ottobre.

L'appello di Mihajlovic: "Italiani, donate il midollo“

Diventare donatori di midollo è semplice: per entrare nel registro nazionale dei donatori, collegato con quello internazionale, i requisiti sono i seguenti:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 25 anni;
  • avere un peso corporeo di almeno 50 chili;
  • godere di buona salute.

Per accedere è necessario un primo screening - prelievo di sangue o saliva - per procedere con la tipizzazione, cioè la caratterizzazione del profilo genetico, utile per verificare eventuali compatibilità con un paziente. Ci si può rivolgere ai centri donatori presenti sul territorio nazionale, o rivolgersi all’Admo o all’Adoces. La persona iscritta al registro dei donatori sarà contattata solo quando viene accertata la compatibilità con un paziente. Quando si è ricontattati vengono svolti ulteriori esami per accertare che non siano nel frattempo subentrate controindicazioni cliniche alla donazione. Se si decide di procedere, le cellule staminali possono essere prelevate direttamente dal midollo osseo o dal sangue periferico con una procedura che dura circa un’ora, in anestesia generale o epidurale, sicura, che non comporta rischi per il donatore e non provoca dolore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 27 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 25 febbraio 2020

  • Sgarbi: “Berlusconi mi ha raccomandato anche te”. E Barbara d’Urso furiosa lo caccia dallo studio

Torna su
Today è in caricamento