Il “bambino” fuma allo stadio: la vera storia dietro il video virale

Negli ultimi giorni ha spopolato sui social un video in cui un tifoso turco, apparentemente minorenne, fumava sugli spalti durante un'amichevole. Dopo l'acceso dibattito su Twitter è venuta a galla la verità

Il "falso" bambino fumatore nel video divenuto virale su Twitter

Durante l'amichevole giocata domenica scorsa in Turchia tra il Bursaspor e il Fenerbahçe, le telecamere delle televisione turca hanno indugiato qualche istante sugli spalti della Timsah Arena, inquadrando per una frazione di secondo un tifoso di casa con la sigaretta in bocca.

A prima vista il fumatore è sembrato a tutti un bambino di circa 10 anni seduto vicino ad un suo coetaneo. Così nel giro di qualche ora il video condiviso su Twitter è diventato virale, scatenando un dibattito tra decine e decine di utenti, convinti che il ragazzo con la sigaretta fosse minorenne. 

Ma come stanno realmente le cose? I media locali hanno rintracciato il tifoso del Bursaspor e hanno scoperto che in realtà il supporter fumatore non era un bambino, ma un uomo di 36 anni che era andato allo stadio insieme al figlio. Ad ogni modo, il protagonista della vicenda rischia comunque di dover pagare una piccola multa, considerando che in Turchia è vietato fumare negli stadi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

Torna su
Today è in caricamento