Milano, si ferma in auto in curva per “cercare i Pokemon”: multato

Il giovane, un cinese di ventisei anni, aveva fermato la sua auto in curva in viale Elvezia. Quando i poliziotti gli hanno chiesto il motivo ha risposto: "Ero alla ricerca dei Pokemon". E la scusa è finita anche sul verbale

La prima multa per "Pokemon Go" (Foto Milano Today)

MILANO - Per catturare quel simpatico mostriciattolo a cui, evidentemente, dava la caccia da tempo era pronto a tutto. Anche a costo di rischiare un incidente o, come poi è successo, di portare a casa una multa. 

MULTATO - Ha pagato cara la sua voglia di Pokemon un ragazzo cinese di ventisei anni, multato lunedì sera dagli agenti del commissariato centro per aver fermato la sua auto nella curva che collega viale Elvezia con viale Giorgio Byron. 

LA CRONACA DI MILANO TODAY - Le strade dei poliziotti e del ventiseienne si sono incrociate poco dopo le undici, quando gli agenti hanno visto una Hyundai grigia in sosta nel bel mezzo della curva. Quando gli uomini del commissariato centro hanno chiesto spiegazioni al guidatore, lui - senza pensarci poi troppo - ha confessato: “Ero alla ricerca dei Pokemon”. Il ventiseienne è stato multato con una sanzione di ottantacinque euro per la “fermata del veicolo in curva”. E, con ogni probabilità, ha anche dovuto dire addio al suo prezioso Pokemon. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento