Line e Telegram: boom per le alternative a WhatsApp

Line è però un fortissimo competitor, soprattutto in Asia, con oltre 350 milioni di utenti registrati. In Europa Telegram si sta invece configurando come la maggiore minaccia

Da giorni WhatsApp, l'applicazione di messaggistica istantanea per smartphone, è sulle prime pagine dei giornali: prima l'annuncio dell'acquisto da parte di Facebook, poi il black out di alcune ore nel weekend. Ma anche per una notizia che sembra essere collegata alla seconda di queste notizie: il boom di download di due dirette rivali "di chat", la giapponese Line e la tedesca Telegram.

Nelle ore in cui WhatsApp era "down" Line ha visto crescere il numero di utenti di ben due milioni, mentre Telegram in 36 ore (più o meno concomitanti con il black out) ha aggiunto 4 milioni di download.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

WhatsApp ha da poco superato i 450 milioni di utenti attivi mensili, con un incremento di 15 milioni dopo l’annuncio del matrimonio con Facebook. Line è però un fortissimo competitor, soprattutto in Asia, con oltre 350 milioni di utenti registrati. In Europa Telegram si sta invece configurando come la maggiore minaccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Test sierologici, solo 1 su 4 finora ha detto sì: "Se ricevete una chiamata da questo numero rispondete"

  • Bonus bici, attenzione alle due fasi (e serve la fattura)

  • Bonus vacanze, 500 euro per le famiglie e 150 per i single. Ma occhio alla prenotazione

  • Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: chi rischia la chiusura dei confini per altre due settimane

Torna su
Today è in caricamento