Lo smartphone in tasca fa "strage" di spermatozoi: rischio infertilità maschile

Lo rivela una ricerca dell'università di Exeter, che però avverte: "Niente allarmismi"

Tra leggende popolari e studi più o meno scientifici è opinione comune ormai che uno dei possibili effetti della "prossimità fisica" di cellulari e smartphone agli organi riproduttivi maschili sia un maggior tasso di infertilità. Per fare luce il più possibile su questa teoria la britannica University of Exeter ha condotto uno dei più completi studi su tale ipotesi, arrivando a corroborarla empiricamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tutti gli studi tranne uno hanno trovato una correlazione tra l’esposizione e una peggiore qualità dello sperma, in media dell’8%", ha dichiarato la principale autrice della ricerca, Fiona Matthews. La quale però mette in guardia dagli allarmismi: "Non vuol dire che tutti coloro che tengono il telefonino in tasca diventeranno infertili. Ma se si ha già qualche fattore di rischio si potrebbe considerare l’idea di cambiare il posto dove si tiene il telefono, anche se per avere una certezza sulla correlazione servirebbero studi più ampi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

Torna su
Today è in caricamento