Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Roma bar "Katanè" riciclavano i soldi dei clan: 4 sequestri

Un patrimonio da 5 milioni di euro

 

Roma, 18 mag. (askanews) - Bar a Roma usati per riciclare il denaro della camorra. La guardia di finanza ha sequestrato a Roma quattro locali "Katanè", per un valore di oltre 5 milioni euro. Il destinatario della misura è il 54enne Gaetano Vitagliano, arrestato dai carabinieri a giugno 2017 e secondo gli inquirenti legato al clan camorristico Amato-Pagano (i cosiddetti "Scissionisti"), nord di Napoli, ed al vertice di un'organizzazione criminale specializzata nel riciclaggio.

All'uomo, condannato in primo grado nel 2018, erano già stati confiscati due bar, ancora oggi affidati alla gestione di un amministratore giudiziario.

Dopo poco sono comparsi 4 nuovi esercizi dedicati alla vendita di alimenti tipici siciliani e costituiti poprio da ex dipendenti delle aziende precedentemente sequestrate. Tutti con redditi modesti, hanno sostenuto grandi spese per l'avvio delle attività. Anche i fornitori sono rimasti gli stessi e nei locali lavorano o hanno lavorato, come dipendenti, familiari di Vitagliano.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento