Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Alleati per la Salute: scelto un progetto contro le fake news

L'iniziativa di Novartis insieme alle associazioni dei pazienti

 

Milano, 15 ott. (askanews) - Vincere la sfida sempre più insidiosa delle fake news nella salute sfruttando proprio le infinite potenzialità delle tecnologie digitali. E' l'ambizioso obiettivo che si pongono le associazioni di pazienti italiane, da raggiungere attraverso un'innovativa piattaforma. E' questo infatti il progetto digitale scelto alla decima edizione di "Alleati per la Salute", l'iniziativa promossa da Novartis, a sostegno della patient advocacy italiana, che coinvolge oltre 40 associazioni di pazienti nell'individuare soluzioni digitali innovative di reale utilità per i pazienti.

Antonella Celano, presidente di Associazione nazionale persone con malattie reumatologiche e rare: "Molto entusiasmo per la vincita di questo progetto. Le associazioni si sono espresse in questo modo, questo vuol dire che le necessità da parte delle associazioni sono fondate, necessità che partono dalle richieste dei propri associati. Le persone hanno necessità di accedere ad informazioni validate. Oggi sappiamo che il web è una giungla quindi si può arrivare su qualsiasi tipo di informazione".

Per essere sviluppato il progetto digitale sulle Fake News riceverà il sostegno di Novartis, che festeggia il traguardo di dieci anni di impegno con "Alleati per la Salute". Luigi Boano, General Manager Novartis Oncology Italia: "Il nostro è un impegno continuo al fianco dei pazienti - ha sottolineato - Novartis da sempre è un'azienda che porta innovazione e consente di avere una tangibile ricaduta con i nostri farmaci sulla vita dei pazienti. E' chiaro pertanto che noi ascoltiamo e lavoriamo insieme a loro per poter sempre di più rispondere alle loro esigenze".

E per le esigenze dei pazienti oggi è imprescindibile l'impegno nel digitale da parte delle aziende che operano nel settore della salute. Come ha spiegato Angela Bianchi, direttore comunicazione rapporti con le associazioni pazienti per Novartis in Italia: "Oggi non è importante, è addirittura fondamentale. L'intelligenza artificiale è l'unica via che può cambiare e accelerare l'accesso a una salute migliore nell'interesse certamente del paziente ma dell'intero sistema, perche è l'unica via che consente di gestire dati e informazioni, per risparmiare ricorse e rendere la gestione del sistema sanitario più efficace per l'intera comunità".

"Alleati per la Salute è un'iniziativa importante in un mondo in continuo cambiamento", ha affermato Felice Bombaci, coordinatore nazionale dei gruppi Ail Pazienti. "Un'altra cosa che ho imparato da Alleati per la Salute è poter diventare attori del cambiamento del sistema sanitario e oggi stiamo lavorando su come far cambiare alcune cose".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento