Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Analisi gratis a parenti e amici: 141 indagati al Grassi di Ostia

Per truffa aggravata ai danni del Servizio Sanitario Nazionale

 

Roma, 21 feb. (askanews) - Avrebbero permesso ad amici e parenti di eseguire accertamenti diagnostici completamente gratuiti e senza liste di attesa: 141, tra medici e paramedici, dipendenti dell'ospedale "G.B. Grassi" di Ostia (Roma) sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza. L'indagine coordinata dalla Procura capitolina è partita nel novembre 2017 dopo una denuncia presentata nei confronti di un'infermiera del reparto di Chirurgia e si è estesa a "macchia d'olio" in tutto l'ospedale.

La pratica era semplice quanto diffusa: chi necessitava di una prestazione si rivolgeva a uno dei sanitari compiacenti che, grazie alla password personale per l'accesso al sistema informativo dell'ospedale, prenotava. Una volta ottenuto il referto i sanitari provvedevano a consegnarlo al beneficiario, evitando il pagamento del ticket alla Regione Lazio. A usufruire della "corsia preferenziale" 523 tra parenti e amici dei medici ed infermieri, questi ultimi a loro volta beneficiari dell'illecito sistema.

Gli indagati devono rispondere del reato di truffa aggravata ai danni del Servizio Sanitario Nazionale e vedersela con la Corte dei Conti per il danno provocato all'Erario.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento