Le "casette" per i terremotati di Amatrice non sono così belle come dicono

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Muffe e crepe, la maggior parte non hanno ancora l'allaccio alla corrente elettrica, le caldaie non funzionano. Eccole le sistemazioni "Sae" per i terremotati del Centro Italia

Venticinque casette a fronte di una richiesta ben più alta tantochè il Comune di Amatrice, non riuscendo a stabilire criteri precisi per l'assegnazione, ha deciso di estrarre a sorte i "fortunati", ma alla situazione di disagio già esistente si è aggiunto lo stato delle casette con muffa e crepe.

La maggior parte non hanno ancora l'allaccio alla corrente elettrica, le caldaie non funzionano: ci viene assicurato che nei prossimi giorni verranno sistemati tutti gli allacci. 

Una signora anziana scoppia a piangere: "Ho perso tutto nel terremoto e ora mi dovete consegnare una casetta in questo stato".

Il video concesso dalle Brigate delle Solidarietà Attiva che dall'inizio dell'emergenza aiutano i terremotati del cratere del sisma del Centro Italia. 

Leggi anche: Amatrice, dove osano i briganti

Capricchia, la frazione che ha rifiutato il modello Protezione Civile