Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Conte: nessuno pensi a una finanziaria senza piano per il Sud

A Foggia, la provincia dove è nato, parla il premier

 

Foggia, 13 ago. (askanews) - "Il Sud richiede misure straordinarie e lo dico anche a futura memoria".

Così, nel giorno in cui il Senato si riunisce per discutere i tempi della crisi di governo, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parla a Foggia - la provincia pugliese dove è nato - per la firma del Contratto Istituzionale di Sviluppo del territorio, a fianco della ministra per il Sud Barbara Lezzi. Conte ha fatto solo un riferimento trasversale alla crisi: "Noi abbiamo già messo in cantiere un piano per il Sud, e questo piano andrà portato avanti comunque vada, perché il Sud ha bisogno di misure straordinarie. Che nessuno pensasse di fare una manovra economica come abitualmente viene fatta senza un piano straordinario e misure straordinarie".

Per il resto il Presidente del Consiglio ha ricordato la genesi del provvedimento e lodato la collaborazione con le istituzioni locali che hanno permesso di realizzare il Contratto: "Con questa firma diamo il via a 40 progetti immediatamente realizzabili, finalizzati al rilancio e alla crescita economica, sociale, culturale di questo territorio. Abbiamo gare per oltre 280 milioni che già finanziamo che interessano l'intera provincia di Foggia, non soltanto il capoluogo" ha aggiunto Conte.

"Tutti insieme dovremo lavorare e io sarò al vostro fianco, per la passione civica che mi caratterizza, e comunque sarò al vostro fianco in qualunque veste, perché questo è un progetto a cui tengo particolarmente" ha concluso il premier, nato a Volturara Appula.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento