Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Core", il nuovo di Marcondiro: è l'amore tra due robot primitivi

L'ultimo videoclip della band: un salto nel cinema kubrickiano

 

Roma, 30 giu. (askanews) - Esce online il videoclip di "Core", l'ultimo singolo del progetto artistico di Marcondiro (pubblicato su etichetta Parodoi). Un salto nel cinema fantascientifico e visionario di ispirazione kubrickiana. Atmosfere oniriche e soffuse accompagnano il racconto per fotogrammi di una canzone delicata, che scava nelle fragilità umane e restituisce un immaginario giocoso e raffinato dell'amore tra due robot primitivi: una speciale dedica a Isaac Asimov, scienziato, divulgatore e padre dell'intelligenza artificiale, nel centenario della sua nascita.

Il video, realizzato in arte grafica animata, rappresenta il sequel del precedente #Amati e contiene le riprese girate da Daniele Ciprì e dalla sua troupe presso lo stabilimento di Esa - Esrin a Frascati. Il soggetto e la regia sono di Marco Borrelli, ideatore del progetto Marcondiro e leader della band, che sintetizza così il concept del video: "Dopo aver girato il videoclip di #Amati, pensando ad un possibile seguito della storia, ho immaginato che i due robot, rinchiusi nel loro piccolo mondo virtuale, prendessero coscienza di sé e decidessero di fuggire dal laboratorio per affrontare un viaggio oltre la città, attraverso la natura, fino a raggiungere una spiaggia incontaminata. Lì avrebbero incontrato e osservato gli esseri umani, intrappolati in schermi tv, intenti a cantare di pace e di amore tutta la notte davanti ad un falò".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento