Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, Hub Covid hospital al Policlinico militare del Celio

Per ora 120 posti, sopralluogo dei ministri Guerini e Speranza

 

Roma, 8 apr. (askanews) - La Difesa ha allestito al policlinico militare del Celio, a Roma, un nuovo hub ospedaliero di riferimento del centro Italia per i pazienti colpiti dal Covid-19.

Centoventi posti letto, dei quali 30 in terapia intensiva o sub-intensiva, predisposti in tempi strettissimi, destinati a diventare 150, di cui 50 per i casi più gravi.

Nella mattinata dell'8 aprile è avvenuto il sopralluogo del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini e di quello della Salute Roberto Speranza, accompagnati dal Capo di Stato maggiore della Difesa, generale di Squadra aerea, Enzo Vecciarelli.

"Qui a Roma, al Celio si mette in campo uno dei tasselli fondamentali per le settimane a venire nella battaglia contro il virus - ha dichiarato il ministro Speranza - l'Italia vincerà la sfida, ma la ricerca scientifica ancora non ha trovato un vaccino utile né una terapia dunque è di estrema importanza continuare a rispettare le regole del distanziamento sociale. Quindi diventa fondamentale la preparazione del servizio sanitario nazionale per la gestione di questo virus".

Cruciale in questo, ha ricordato Speranza, è stato fin dai primi momenti il supporto del personale e dei mezzi delle Forze armate, messi in campo dalla Difesa sin dai primi momenti dell'emergenza, ad esempio con gli ospedali da campo, il trasporto in bio-contenimento degli ammalati o la produzione di mascherine e gel sanificante, come ha ribadito anche il ministro Guerini.

"Nelle indicazioni che il Ministro Speranza ha fornito a tutto il Paese - ha detto Guerini - la Difesa e il Policlinico Militare Celio hanno risposto con tempestività alla necessità di sviluppare una rete di Covid Hospital, che rappresenta una priorità non solo ora che siamo ancora nella fase acuta, ma anche in futuro. La Difesa e il policlinico militare hanno risposto con questa scelta, cioé dedicare spazi di questo policlinico alla lotta al Covid".

I ministri e il generale Vecciarelli hanno voluto ringraziare tutto il personale militare impegnato nella battaglia contro il Coronavirus.

Il materiale e le attrezzature sanitarie saranno fornite dalla struttura commissariale nominata dal Governo per l emergenza Covid-19, mentre il Ministero della Difesa concorrerà alle spese finanziarie.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento