Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, Inail: sono oltre 43mila i contagi sul lavoro

Dati aggiornati al 15 maggio, almeno 171 i casi con esiti mortali

 

Milano, 22 mag. (askanews) - Sono 43.399 i contagi da Coronavirus Sars-COv2 avvenuti in ambito lavorativo e denunciati all'Inail tra la fine di febbraio e il 15 maggio 2020. Sono circa 6mila in più rispetto ai alla rilevazione del 4 maggio. I casi di Covid-19 con esito mortale registrati nello stesso periodo sono 171, 42 in più rispetto al monitoraggio precedente.

La metà più o meno riguarda il personale sanitario e socio-assistenziale, con medici e infermieri tra le categorie più colpite.

Nel terzo report sui contagi sul lavoro da Covid-19 dell'Inail si legge che l'età media dei lavoratori che hanno contratto il virus è di 47 anni per entrambi i sessi, ma sale a 59 anni per i casi mortali con 9 decessi su 10 concentrati nella fascia tra 50-64 anni (70,8%) e over 64 anni (19,3%). Il 71,7% dei lavoratori contagiati sono donne e il 28,3% uomini, ma il rapporto tra i generi s'inverte nei casi mortali. I decessi degli uomini, infatti, sono pari all' 82,5% del totale.

Dal punto di vista territoriale il primato negativo spetta anche in questo caso alla regione Lombardia con il 34,9% dei contagi e il 43,9% dei decessi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento