Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, Trump: riapriremo presto, vaccino entro la fine dell'anno

E su finanziamenti all'Oms: pronti a ripristinare i finanziamenti

 

Roma, 16 mag. (askanews) - Il presidente Donald Trump ha promesso che gli Stati Uniti riapriranno, che ci sia o meno un vaccino. Ma si è detto convinto che un vaccino verrà comunque trovato entro la fine dell'anno.

"Un pilastro essenziale della nostra strategia per mantenere aperta l'America è lo sviluppo di trattamenti e vaccini efficaci, il più rapidamente possibile. Spero di riuscire a farlo in fretta. E quando dico in fretta vuol dire avere un vaccino entro la fine dell'anno, se possibile, forse anche prima. Stiamo andando molto bene".

Ma Trump ha chiarito che anche senza un vaccino, gli americani devono iniziare a tornare alle loro vite normalmente.

Intanto la maggioranza democratica alla Camera dei Rappresentanti di Washington ha approvato un pacchetto di aiuti di 3.000 miliardi di dollari. Ora il testo passa al Senato.

Mentre sul fronte dei finanziamenti all'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'amministrazione Trump si sarebbe detta pronta a ripristinare i finanziamenti, secondo quanto annunciato da Fox News. L'amministrazione Trump "accetterà di pagare fino a ciò che la Cina versa in contributi " all'OMS, si leggerebbe nella bozza.

Intanto in Pennsylvania, centinaia di manifestanti sono scesi in piazza, davanti al Campidoglio, per chiedere al governatore democratico Tom Wolf di porre fine alle misure di lockdown.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento