Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giustizia, Bonafede: chat su Salvini? Intercettazioni al vaglio

Salvini a Mattarella: avversione dei giudici nei miei confronti

 

Roma, 22 mag. (askanews) - La questione intercettazioni torna di attualità. Il ministro della giustizia, Alfonso Bonafede rispetto alle chat su WhatsApp tra magistrati, emerse dalle carte dell'inchiesta di Perugia e riportate dal quotidiano La Verità di giovedì, in cui si parla del leader della Lega Matteo Salvini, all'epoca ministro dell'Interno sulla questione migranti, ha dichiarato: "C'è una indagine che ha portato a intercettazioni che sono state inviate anche al ministro per la valutazione dell'azione disciplinare nei confronti dei magistrati coinvolti. Le intercettazioni sono tante, non mi posso esprimere, l'ispettorato sta valutando, e all'esito verrà presa una decisione". Poche ore prima Salvini con un messaggio su Facebook e una lettera rivolta al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella si era lamentato sostenendo di essere perseguitato dalla magistratura.

'Che dire? Questi sono alcuni gentili magistrati intercettati e agli atti...'bisogna attaccarlo anche se ha ragione, gli italiani sono con lui...Salvini è una merda. Questo è il mio fascicolo processuale, il capo di imputazione di cui dovrò rispondere e lo farò in totale serenità, è sequestro di persona aggravato e continuato per aver privato della libertà personale 131 migrati a bordo della nave Gregoretti nel luglio 2019.... Per quattro giorni. Io mi chiedo: con quale serenità si potrà esprimere la giustizia italiana?".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento