Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Gli uomini ci mettono la faccia: #NoiFermiamoL'Indifferenza

Campagna per dire no alla violenza sulle donne

 

Milano, 3 dic. (askanews) - La violenza di genere in Italia colpisce ogni giorno 88 donne, una ogni 15 minuti, per questo il Comune di Cinisello Balsamo, il Comune di Cologno Monzese e Janssen Italia invitano gli uomini a metterci la faccia con la campagna #NoiFermiamoL'Indifferenza come racconta Giacomo Ghilardi, Sindaco di Cinisello che ha ospitato l'evento.

"Da questa esigenza nasce questo impegno che l'amministrazione comunale si prende, non soltanto il 25 novembre durante la giornata sulla violenza contro le donne, ma quotidianamente, 365 giorni l'anno".

Un progetto innovativo in cui sono protagonisti gli uomini, riuniti in un Comitato di Virtuosi per diffondere la cultura del rispetto della donna. Massimo Scaccabarozzi Presidente e Amministratore delegato di Janssen.

"Anni fa è nata l'idea di avere e sostenere uno sportello di prima accolglienza per le donne oggetto di qualsiasi tipo di violenza e negli anni questa iniziativa è cresciuta, fino a presentare del dati annualmente e ci hanno fatto venire un'idea che nasce da una battuta: "Non bisogna insegnare alle donne a difendersi ma bisogna insegnare agli uomini a non essere violenti".

Si tratta di mettere in atto azioni concrete per sconfiggere la piaga della violenza sulle donne, come spiega Angelo Rocchi, primo cittadino di Cologno.

"Più si ramificano e più persone aderiscono a questo progetto e più si rinforza il messaggio, siamo impegnati a 360 grandi, siamo stati i promotori ma adesso si deve divulgare in tutte le realtà territoriali."

Professori, commercianti, tassisti e forze dell'ordine, sono tante le categorie di uomini che hanno deciso di metterci la faccia.

"Perchè sono gli uomini che esercitano la violenza sulle donne e quindi se noi uomini riusciamo a parlare a questa comunità di uomini e a metterci la faccia noi e dire basta, credo sia un segnale ancora più positivo verso gli altri uomini".

Fondamentale la mobilitazione delle parti sociali per sensibilizzare la popolazione su un fenomeno preoccupante come confermano i numeri dei Centri Antiviolenza lombardi: nel 2018 il 31,4% delle donne tra i 16 e i 70 anni ha subito violenza.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento