Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

I diamanti del futuro? "Crescono" in un laboratorio in Francia

Costano di meno, ma sono identici a quelli estratti dalle miniere

 

Parigi, 16 ott. (askanews) - Far "crescere" in qualche settimana dei diamanti identici a quelli estratti dalle miniere, ma meno cari: è la scommessa vinta da una start-up con sede a Nord di Parigi e che, grazie al successo delle pietre da laboratorio sul mercato dei gioielli, si appresta a intensificare la sua produzione.

Alix Gicquel, 64 anni, ricercatrice e presidente della start-up Diam Concept:

"Il diamante cresce perché abbiamo del carbone in un recinto reattivo e gli atomi di carbone si depositano, atomo dopo atomo, strato dopo strato, sul diamante. Praticamente impediamo al diamante di fare qualsiasi altra cosa se non crescere. Per esempio, potrebbe esserci della fuliggine, come succede in un camino, e noi in sostanza, impediamo questa formazione nera di carbone".

Servono da tre a sei settimane per far sì che queste piccole montagnole di carbone, che cuociono a mille gradi, diventino diamanti, mentre per le gemme che si formano sottoterra servono miliardi di anni.

"Riassumendo, per lo stesso prezzo, avete un diamante più grosso, che è altrettanto interessante e in più siete sicuri che è un diamante etico e questo diamante ha un debole impatto di carbone e non distrugge per nulla i paesaggi perché ovviamente non andiamo a cercarlo nelle miniere. Ci si guadagna in tutti i casi. Non ho niente contro i diamanti delle miniere, ma per me, sono i diamanti del passato, mentre i diamanti del futuro sono i nostri diamanti di laboratorio", ha concluso Alix Gicquel.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento